Salta al contenuto principale

Menopausa precoce

Sei in AUXOLOGICO

 Menopausa precoce
Prenota subito

A cura di

Prof. Luca Persani

Direttore U.O. Endocrinologia e Malattie del Metabolismo - Auxologico San Luca

Direttore Centro Tiroide

Direttore Centro Endocrinologia Ginecologica e Andrologica

Direttore del Dipartimento di Endocrinologia e Malattie Metaboliche

Direttore del Laboratorio di Ricerche Endocrino-Metaboliche

COSA SI INTENDE PER MENOPAUSA PRECOCE?

La menopausa è un evento naturale e obbligato della vita di ogni donna e si definisce come assenza dei cicli mestruali da almeno 12 mesi. La menopausa è dovuta all’esaurirsi dell’attività ovarica.

L’età media di insorgenza della menopausa è intorno ai 51 anni (tra i 48 e i 52) e segna la fine della vita fertile di una donna in quanto si esauriscono le cellule uovo contenute nell’ovaio e conseguentemente vengono a determinarsi tutta una serie di modificazioni ormonali con possibili cambiamenti psico-fisici più o meno evidenti, sia soggettivamente che obiettivamente.

Tuttavia la menopausa, nell’1% dei casi, può sopraggiungere prima dei 40 anni. Si parla allora di menopausa precoce o di Insufficienza Ovarica Precoce (POI, dalla definizione inglese Premature Ovarian Insufficiency).
Inoltre, la menopausa può essere anticipata prima dei 45 anni nel 10% delle donne. Questa condizione comporta una serie di conseguenze cliniche rilevanti per la fertilità e per il precoce invecchiamento di alcuni tessuti che non saranno più protetti dall’azione estrogenica. Il prolungamento dell’aspettativa di vita ottenuto nel corso degli ultimi decenni grazie al miglioramento delle cure e delle condizioni generali di vita rappresenta un importante fattore che giustifica oggigiorno il trattamento ormonale sostitutivo (o TOS, vedi sotto) in molte donne con menopausa fisiologica. È quindi intuitivo, come una anticipata riduzione degli estrogeni circolanti rappresenti un importante ulteriore rischio per diverse complicanze della menopausa. I tessuti che soffrono particolarmente in questa condizione saranno ad esempio le ossa (con aumento del rischio di osteoporosi e fratture da fragilità) o il sistema cardiocircolatorio (con aumento del rischio di malattie ischemiche).

QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE DELLA MENOPAUSA PRECOCE?

Le cause principali di menopausa precoce o insufficienza ovarica primaria possono essere:

  • familiari o genetiche;
  • dismetaboliche o endocrinologiche;
  • malattie autoimmuni, situazioni quest’ultime in cui purtroppo è l’organismo stesso che produce anticorpi diretti contro le proprie cellule dell’ovaio e le distrugge.

Altre volte, in donne di età inferiore ai 45 anni, la menopausa può essere causata precocemente da inevitabili interventi chirurgici ginecologici che comportano l’asportazione dell’utero e delle ovaie, oppure da altrettanto non procrastinabili terapie antineoplastiche, come la chemio e la radioterapia, che danneggiano irreversibilmente le cellule uova contenute nell’ovaio. In tali casi si parla di menopausa precoce di origine Iatrogena.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA MENOPAUSA PRECOCE?

Il principale sintomo che può indurre a sospettare una menopausa precoce è la prolungata assenza del ciclo mestruale, accompagnata o meno da altri sintomi soggettivi classici della menopausa (vampate di calore, sudorazioni, irritabilità, insonnia, cambiamenti di umore, mancanza di concentrazione, che possono essere confuse con manifestazioni di origine tiroidea), che conduce ad analizzare e a escludere tutte le altre possibili cause e di giungere alla diagnosi.

COME SI EFFETTUA LA DIAGNOSI?

La diagnosi di menopausa precoce si effettua innanzitutto con un attento colloquio con la paziente, nel quale si cercano collegamenti tra le alterazioni del ciclo mestruale e i sintomi tipici della menopausa, qualora presenti, e con una serie di esami clinico-strumentali e di laboratorio, tra cui il dosaggio degli ormoni prodotti dall’ovaio e delle altre ghiandole endocrine ad esso correlate.

Auxologico, grazie alla attività di ricerca in questo ambito, ha anche messo a punto un esame genetico con tecnologia innovativa che permette di individuare molte delle eventuali cause genetiche di una insufficienza ovarica primaria o menopausa precoce e di potere predire il rischio di questa malattia nelle famiglie a rischio.

ESISTE UNA TERAPIA PER LA MENOPAUSA PRECOCE?

Oltre a un corretto stile di vita, la terapia specifica per la menopausa precoce consiste nell’assunzione di ormoni estro-progestinici, che una volta somministrati attraverso vie diverse di assunzione (orale, transdermica, ecc) vanno a “sostituire” quelli che non sono più prodotti dall’ovaio (la cosiddetta terapia ormonale sostitutiva, o TOS). La TOS si avvale oggigiorno di preparati assai diversi fra loro, ma che consentono una personalizzazione della terapia che mira a ripristinare l’equilibrio ormonale alterato ed evitare o mitigare la persistenza dei tipici sintomi e delle inevitabili conseguenze che la prolungata carenza di estrogeni provoca a diversi livelli come l’osso, la pelle, il metabolismo e il sistema cardiovascolare.

La decisione di attuare o meno tale terapia deve naturalmente essere concordata con il proprio medico di fiducia dopo averne valutato tutte le possibili controindicazioni in rapporto al suo reale beneficio e personalizzata sotto ogni aspetto.

LA MENOPAUSA PRECOCE IN AUXOLOGICO

IL SERVIZIO DI GINECOLOGIA

Il Servizio di Ginecologia di Auxologico si occupa della salute della donna in maniera completa e offre un approccio integrato multidisciplinare alla menopausa in collaborazione con endocrinologi, nutrizionisti, cardiologici ecc. 

L'attività ambulatoriale è diffusa su tutte le sedi lombarde di Auxologico.

L'ENDOCRINOLOGIA ginecologica

Il Centro di Endocrinologia ginecologica di Auxologico si occupa della salute della donna in maniera completa e offre un approccio integrato multidisciplinare alla menopausa in collaborazione con ginecologi, nutrizionisti, cardiologi ecc. 

Auxologico accompagna quindi la donna durante i cambiamenti ormonali legati alla menopausa e alla menopausa precoce o anticipata con un approccio multidisciplinare, volto anche all'acquisizione di corretti stili di vita e buone abitudini alimentari.

L'attività ambulatoriale è diffusa su tutte le sedi lombarde di Auxologico.

L’Unità Operativa di Endocrinologia e le Malattie del Metabolismo rappresenta un’area di eccellenza di Auxologico, che in questo campo svolge fin dalle sue origini una vasta e articolata attività clinica e scientifica.

Auxologico accompagna la donna durante i cambiamenti ormonali legati alla menopausa e alla menopausa precoce con un approccio multidisciplinare, volto anche all'acquisizione di corretti stili di vita e buone abitudini alimentari.

All'interno dell'U.O. di Endocrinologia opera anche il Centro Osteoporosi, che svolge sia attività clinica, proponendo al paziente servizi sanitari di alta qualità e specializzazione, sia attività scientifica contribuendo al lavoro della comunità internazionale con un costante lavoro di aggiornamento e ricerca.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI