Dona il tuo 5x1000 ad Auxologico Dona il tuo 5x1000 ad Auxologico

Ci impegniamo ogni giorno nella ricerca per garantire, attraverso le tecnologie più innovative, la salute di tutti.
Anche la tua.

Dona il tuo 5x1000 ad Auxologico, è un gesto semplice che non ti costa nulla e che per la ricerca è molto importante.


Copia il codice fiscale
Copia il codice fiscale

02703120150



Copia il codice fiscale
Condividi sui social

FacebookTwitterWhatsapp



Copia il codice fiscale
Copia il codice fiscale

02703120150

Copia il codice fiscale
Condividi sui social

FacebookTwitterWhatsapp


Come destinare il tuo 5X1000

Nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro dedicato al “Finanziamento della Ricerca Sanitaria” e inserisci il codice fiscale di Auxologico.

02703120150

Firma

SE NON DEVI PRESENTARE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Puoi comunque destinare il 5x1000 ad Auxologico compilando la scheda dedicata fornita insieme al CU, firmando nel riquadro dedicato al "Finanziamento della Ricerca Sanitaria" e indicando il codice fiscale della Fondazione:

02703120150

Puoi:

  • compilare e inviare la scheda online all’Agenzia delle Entrate;
  • consegnare la scheda in una busta chiusa scrivendo sopra “Destinazione del 5x1000 dell’IRPEF” insieme al tuo nome, cognome e codice fiscale, a un ufficio postale, a uno sportello bancario, al CAF o al commercialista, che si occuperanno di inviarlo all’Agenzia delle Entrate.

Ricordati le scadenze

7

Luglio 2020

Presentazione della domanda al sostituto d'imposta.

30

Settembre 2020

Termine ultime per presentare la domanda direttamente all'Agenzia delle Entrate, al CAF o al professionista.


Copia il codice fiscale
Copia il codice fiscale

02703120150

Copia il codice fiscale
Condividi sui social

FacebookTwitterWhatsapp


Come usiamo il tuo 5X1000

I fondi raccolti saranno destinati a progetti di ricerca biomedica per identificare nuove cure, sempre più efficaci e personalizzate, che saranno messe a disposizione dei malati.

In Auxologico abbiamo affrontato l’emergenza Coronavirus con i nostri ospedali, continuando nello stesso tempo a sostenere la presa in carico dei pazienti riabilitativi. Accanto all’assistenza clinica sono nati oltre 20 nuovi progetti di ricerca per conoscere e combattere sempre meglio il Covid-19.

Ma il nostro impegno continua anche sul fronte delle malattie che sono da sempre il nostro ambito di interesse clinico-scientifico: quelle cerebro-cardiovascolari, neurodegenerative, endocrino-metaboliche, immunologiche e dell’invecchiamento.

La medicina riabilitativa, trasversale a diverse patologie, è un altro ambito riconosciuto di eccellenza.

Ampio spazio è dato alla chirurgia robotica e mininvasiva e alle indagini genetiche e molecolari.