Candida

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

  Candida

COS’È LA CANDIDA E COME CAPIRE DI AVERLA?

La candidosi, chiamata comunemente anche candida, è un’infezione fungina (micosi) causata dalla proliferazione incontrollata di lieviti del genere Candida, di cui la specie più nota e più spesso responsabile della candidosi è la Candida albicans.

Questo fungo appartiene alla microflora naturale dell’organismo e in condizioni fisiologiche è presente sulla pelle e sulle mucose dell’organismo (per esempio a livello del cavo orale, della vagina e dell’intestino) senza causare alcun disturbo. Alcuni fattori, come una terapia antibiotica o un periodo di stress, possono però indurne una crescita incontrollata, che può causare per esempio una candida vaginale o una candida del cavo orale (chiamata anche mughetto).

Le micosi da candida si manifestano generalmente con striature biancastre e pruriginose o eruzioni cutanee rosse a livello della mucosa interessata. A questi si possono aggiungere altri sintomi che variano a seconda della localizzazione.

Per esempio, i sintomi di un’infezione genitale da candida possono includere:

  • bruciore alla minzione e durante i rapporti sessuali;
  • prurito o dolore alla mucosa genitale;
  • perdite vaginali anomale acquose o bianche cremose;
  • irritazione e gonfiore della zona colpita.

La candida può presentarsi anche sui genitali maschili; l’infezione in genere è asintomatica, ma in alcuni casi può causare un’eruzione cutanea pruriginosa e bruciori al glande.

L’infezione da candida alla bocca si manifesta con macchie bianche sulla mucosa orale che possono sanguinare se toccate, sensazione di bruciore alla bocca, infiammazione di lingua e palato e agli angoli della bocca. I sintomi della candida alla bocca possono interessare anche tonsille e parte posteriore della gola. Il mughetto è frequente in particolare nei neonati e nei bambini.

La candida cutanea interessa generalmente zone del corpo come ascelle, inguine e l’area sotto il seno.

L’infezione intestinale da Candida albicans può manifestarsi con sintomi allo stomaco simili a quelli della gastrite, a cui si possono aggiungere diarrea, meteorismo, colite e un’eruzione cutanea caratterizzata da bolle e bruciore nella zona intorno all’ano.

La specie Candida auris è responsabile invece di gravi infezioni a livello sanguigno. I sintomi della micosi da Candida auris sono stanchezza, dolori muscolari e febbre. Questa infezione può avere un esito fatale soprattutto in pazienti ospedalizzati.

COME SI PRENDE E I FATTORI DI RISCHIO

L’infezione da candida si sviluppa generalmente per un’alterazione dell’equilibrio del microbiota (ovvero l’insieme di microrganismi che popolano le mucose dell’organismo), che consente una proliferazione eccessiva del fungo.

Questa alterazione può essere causata da una prolungata terapia antibiotica o con corticosteroidi, da periodi di stress, da variazioni ormonali (per esempio in periodi come la menopausa o la gravidanza), da patologie del metabolismo o da un indebolimento delle difese immunitarie.

Per quanto riguarda in particolare la candida vaginale, altre cause possono essere:

  • scarsa igiene intima;
  • cambio poco frequente della biancheria intima o dei pannolini;
  • uso di detergenti intimi aggressivi o lavande vaginali;
  • utilizzo di abbigliamento aderente a livello della zona genitale e poco traspirante.

La candida vaginale può anche essere trasmessa attraverso rapporti sessuali non protetti.

COME SI CURA?

Le cure della candida comprendono, a seconda della gravità e della localizzazione dell’infezione, trattamenti antimicotici per via orale o locali sotto forma di crema, ovuli vaginali, gel medicati. Se l’infezione coinvolge gli organi sessuali, la terapia può essere prescritta anche al partner per evitare infezioni ricorrenti.

In aggiunta alla terapia antimicotica, è indicata anche l’assunzione di probiotici, soprattutto lattobacilli, per ripristinare l’equilibrio della flora intestinale e prevenire la proliferazione incontrollata della candida.

ALIMENTAZIONE E CANDIDA

Per prevenire o curare la candida è bene seguire una dieta povera di farine raffinate, lievito, latticini e alimenti ricchi di zucchero, in quanto questi cibi sembrano promuovere la crescita eccessiva della candida. Tra i cibi permessi e raccomandati in caso di candida, ci sono invece:

  • frutta;
  • verdura;
  • farine integrali;
  • carni magre;
  • yogurt.

In realtà non ci sono prove scientifiche che i cambiamenti nella dieta, così come l’integrazione di vitamina D, possano migliorare gli effetti della proliferazione della Candida albicans nell’organismo.

CANDIDA E CURE NATURALI

Sono molti i rimedi naturali che tradizionalmente vengono usati contro la candidosi; tuttavia, non esistono evidenze scientifiche che ne dimostrino l’efficacia. Tra i più utilizzati ricordiamo il bicarbonato per la candida della bocca e per quella vaginale.

Alcuni di questi rimedi possono alleviare temporaneamente i sintomi, ma prima di utilizzarli è importante chiedere consiglio al medico.

CHE COSA SUCCEDE SE SI TRASCURA?

Se non curata, la candida può causare uno stato di infiammazione cronica alle mucose e l’infezione può estendersi, interessando le zone adiacenti o raggiungendo gli organi interni o il flusso sanguigno.

IL SERVIZIO DI GINECOLOGIA DI AUXOLOGICO

Il servizio di Ginecologia di Auxologico si occupa della salute della donna in maniera completa e multidisciplinare attraverso visite specialisticheesami diagnostici interventi chirurgici semplici e complessi e la collaborazione con urologi, andrologi, endocrinologi, per una presa in carico completa.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Articolo realizzato in collaborazione con Clorofilla-Editoria Scientifica.