Quando effettuare la prima visita oculistica ai bambini?

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

IL MIO BAMBINO NON VEDE BENE?

Non è sempre facile rendersi conto se il proprio bambino vede bene oppure ha delle difficoltà.

A volte infatti, specie durante la prima infanzia, i bambini non sono in grado di comunicare correttamente questo loro disagio, che viene frainteso o peggio, passa inosservato.

La visita oculistica - una semplice visita di controllo - può ovviare a questo problema, anche in età precocissima.

A CHE ETÀ EFFETTUARE LA PRIMA VISITA OCULISTICA?

La prima visita oculistica può essere effettuata a qualsiasi età, ma non è davvero il caso di aspettare che si presentino i primi disturbi per effettuarne una!

È consigliato infatti effettuare la prima visita oculistica durante la prima infanzia. Addirittura è possibile effettuarla senza rischi anche sui neonati: la visita oculistica neonatale è indicata soprattutto in quei casi in cui c’è una familiarità - cioè se sono state già diagnosticate ai genitori, fratelli o nonni del bambino - per certe patologie, come alcuni tumori.

In assenza di familiarità con patologie importanti o di sintomi che richiedano di svolgerla prima, l'Associazione Internazionale per la Riabilitazione Visiva dell'Infanzia suggerisce una prima visita già a sei mesi. 

In ogni caso è indicata al momento dell'inserimento alla scuola materna, quando lo stress e il cambio di ritmi richiesto dalla scolarizzazione può facilmente incidere anche sulla vista del bambino.

E POI?

Dopo la prima visita sono consigliati controlli successivi:

  • al compimento dell'anno di età;
  • al momento dell'ingresso alla scuola materna e primaria (ai 3 e 6 anni);
  • visite periodiche ogni 1-2 anni, secondo l'indicazione dell'oculista curante.

Una particolare attenzione va prestata se c’è familiarità con condizioni come strabismo o miopia, in questo caso i controlli saranno più frequenti, per intervenire ai primi sintomi e prendere le misure necessarie.

COME SI SVOLGE LA VISITA?

La visita comprende: 

  • l'esame della vista;
  • la visita del segmento anteriore dell’occhio;
  • l'esame del fondo oculare;
  • l'esame della refrazione in cicloplegia (dopo l'applicazione di apposite gocce oculari).

Normalmente all’inizio si effettua un breve screening ortottico per valutare la presenza eventuali strabismi o anomalie della motilità dell'occhio.

VISITA OCULISTICA PER BAMBINI: QUALE SPECIALISTA?

Per adulti e per bambini lo specialista è uno solo: il medico oculista. Ma quando si tratta degli occhi dei più piccoli l'approccio è differente. 

La visita oculistica pediatrica in Auxologico viene effettuata da oculisti esperti nella visita ai più piccoli, con il supporto di un’equipe di ortottisti. 

IL CENTRO OCULISTICA PEDIATRICA DI AUXOLOGICO

Il Centro di Oculistica Pediatrica di Auxologico opera presso Auxologico Capitanio, in centro a Milano, e garantisce un percorso di diagnosi e cura delle malattie oculari (difetti di refrazione, ambliopia, strabismo, ostruzione congenita del dotto naso-lacrimale, uveiti, anomalie del segmento anteriore e posteriore) per i bambini da 0 a 14 anni.

COME ACCEDERE

L'accesso al Centro è possibile in regime SSN (con impegnativa del pediatra di famiglia), tariffa Smart o privatamente e dietro convenzioni.

Per informazioni è possibile scrivere a: oculistica@auxologico.it