Salta al contenuto principale

Glaucoma

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

  Glaucoma

A cura di

Dott.ssa Lara Enrica Urbini

Staff U.O. Oculistica - Auxologico Capitanio

CHE COS'È IL GLAUCOMA?

Il glaucoma è una patologia dell’occhio che danneggia irreparabilmente il nervo ottico e induce una progressiva riduzione del campo visivo fino a provocare, in assenza di cure, la cecità completa. È generalmente caratterizzato da un aumento della pressione oculare.

Il termine glaucoma deriva dal greco e significa azzurro, per la colorazione che assume la cornea (il tessuto che riveste la superficie anteriore dell’occhio), nelle fasi avanzate di questa patologia.

Esistono varie forme di glaucoma. Il più diffuso è il glaucoma ad angolo aperto, che ha un’evoluzione lenta nel corso degli anni: in questo caso il sistema di drenaggio si ostruisce gradualmente causando un rialzo della pressione intraoculare che determina la perdita delle fibre del nervo ottico e una progressiva riduzione della visione periferica.

In caso di glaucoma ad angolo chiuso, invece, il drenaggio nell’occhio si blocca improvvisamente e così la pressione oculare aumenta rapidamente.

DA COSA È CAUSATO?

Il glaucoma è causato da un accumulo di liquidi all’interno dell’occhio dovuto a uno squilibrio della produzione dell’umor acqueo (sostanza incolore e trasparente, che occupa il segmento anteriore dell’occhio) o all’ostruzione dei canali che normalmente sono in grado di drenare l’umor acqueo per impedirne appunto l’accumulo.

Anche se accade raramente, il glaucoma può essere congenito (cioè presente fin dalla nascita). In altri casi può essere secondario, cioè dipendere da altre patologie.

QUALI SONO I PRIMI SINTOMI DEL GLAUCOMA?

Il glaucoma ad angolo aperto si manifesta gradualmente: nelle prime fasi di sviluppo non dà sintomi premonitori ed è per questo che viene definito come “silenzioso ladro della vista”. L’unico modo per diagnosticarlo precocemente è sottoporsi a controlli oculistici di routine. In seguito, il paziente può avvertire la perdita di porzioni laterali del campo visivo, che causano problemi nella visione periferica. Il progressivo restringimento del campo visivo provoca, nelle fasi avanzate della malattia, la tipica visione a tunnel.

I sintomi del glaucoma ad angolo chiuso, che si manifestano all’improvviso e rapidamente, sono visione offuscata, vista con aloni colorati intorno alle luci forti e, in alcuni casi, intenso dolore agli occhi, emicrania, nausea e vomito, perdita della vista improvvisa da uno o da entrambi gli occhi. In caso di attacco acuto è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Il glaucoma congenito si manifesta nei bambini molto piccoli con fastidio alla luce (fotofobia) e lacrimazione.

QUALI SONO LE CAUSE DEL GLAUCOMA E I FATTORI DI RISCHIO?

Le cause del glaucoma primario non sono ancora chiare. Il glaucoma secondario, invece, può essere provocato da infiammazioni, infezioni, diabete, ipertensione arteriosa, malattie cardiache, trombosi retiniche, tumori, cataratta, farmaci o altri disturbi.

Vi sono inoltre alcuni fattori di rischio che predispongono al glaucoma:

  • elevata pressione intraoculare;
  • età avanzata, superiore a 60 anni;
  • familiarità;
  • miopia o ipermetropia elevata;
  • interventi chirurgici all’occhio o traumi oculari;
  • assunzione prolungata di farmaci cortisonici topici, soprattutto colliri;
  • spessore corneale ridotto (inferiore a 500 micron).

COME AVVIENE LA DIAGNOSI DI GLAUCOMA?

La diagnosi di glaucoma viene effettuata con una visita oculistica completa, comprensiva di esame del segmento anteriore dell’occhio e con alcuni esami strumentali per valutare la pressione intraoculare (tonometria), l’aspetto del nervo ottico, lo spessore della cornea (pachimetria corneale) e la misura dell’ampiezza dello spazio visivo (campo visivo computerizzato).

COME SI CURA?

Esistono diverse cure per il glaucoma, da valutare caso per caso, tra cui farmaci, trattamento laser e chirurgia.

La terapia farmacologica prevede generalmente la somministrazione di colliri ipotonizzanti per mantenere bassa la pressione dell’occhio, da applicare regolarmente e solitamente per tutta la vita.

Il trattamento laser (trabeculoplastica) è utilizzato per il glaucoma ad angolo aperto. Durante l’intervento vengono praticate delle stimolazioni termiche all'interno del bulbo per far defluire il liquido in eccesso e abbassare la pressione intraoculare.

L’intervento chirurgico (trabeculectomia) è impiegato generalmente quando la terapia con i colliri non è efficace o non è più tollerata. Durante la procedura si crea una sorta di “bypass” tra interno ed esterno dell'occhio per facilitare l’eliminazione del liquido e abbassare la pressione.

È POSSIBILE PREVENIRE IL GLAUCOMA?

Il glaucoma non si può prevenire, ma la diagnosi precoce di alti valori di pressione intraoculare e l’aderenza alla terapia prescritta possono prevenire la progressione della malattia.

Dopo i 40 anni è importante sottoporsi a visite oculistiche annuali, soprattutto se sussistono uno o più fattori di rischio. Chi soffre di glaucoma, inoltre, deve effettuare frequenti controlli, perché la patologia può peggiorare senza dare sintomi e i danni sono irreversibili.

La regolare attività fisica aiuta ad abbassare la pressione intraoculare. Una dieta corretta, corrette abitudini di vita quali evitare il fumo, mantenere un peso corporeo controllato, sono tutti elementi protettivi rispetto alla progressione del glaucoma. È bene invece limitare il consumo di caffè e bevande contenenti caffeina, perché in caso di abuso potrebbero contribuire ad alzare la pressione dell’occhio.

Per prevenire traumi o lesioni gravi, che possono causare il glaucoma, è opportuno indossare una protezione per gli occhi quando si usano attrezzi pericolosi o si praticano sport a rischio.

IL CENTRO GLAUCOMA DI AUXOLOGICO

Il Centro Glaucoma di Auxologico attivo presso Auxologico Capitanio, in centro a Milano, garantisce un percorso di diagnosi e cura completo del glaucoma avvalendosi di strumentazioni diagnostiche all’avanguardia e dei più attuali protocolli clinici. 

L'équipe del Centro Glaucoma dedica spazio all'ascolto delle problematiche del paziente, alla spiegazione della situazione clinica e delle strategie terapeutiche necessarie.

Il Centro Glaucoma offre:

  • check-up glaucoma: comprende una serie di esami (curva tonometrica, OCT RNFL, campo visivo, pachimetria corneale), rilevazione della pressione intraoculare (ore 07.30-12.00-16.00-19.00), informazioni sulla malattia, sulla terapia e sulla compliance del paziente, impostazione della terapia e dei successivi controlli;         
  • laserterapia in ambulatorio;
  • terapia chirurgica in regime di Day Service;
  • terapia chirurgica in regime di ricovero ordinario.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Articolo realizzato in collaborazione con Clorofilla-Editoria Scientifica.


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).