Vaccino sì o vaccino no: cosa influenza la nostra scelta?

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

A cura di

Dott.ssa Barbara Poletti

Responsabile Centro Neuropsicologia - U.O. Neurologia e Stroke Unit - Auxologico San Luca

Dopo un anno in attesa di un agognato ritorno alla normalità, l’arrivo del vaccino per COVID-19 ha finalmente acceso una luce in fondo al tunnel. Eppure, i fatti di cronaca dimostrano che non tutti sembrano disposti a cogliere questa opportunità.

Ad oggi, il raggiungimento di un’adeguata copertura vaccinale è l’unica via di uscita: una bassa adesione da parte della popolazione rischierebbe infatti di rallentare ulteriormente la lotta control il virus. Non a caso, nel 2019 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha identificato la vaccine hesitancy, cioè la tendenza a procrastinare o a rifiutare un vaccino, come la terza maggior minaccia alla salute globale (World Health Organization, 2019).

PERCHÈ MOLTE PERSONE ESITANO A VACCINARSI?

Numerose variabili sono state messe in relazione a tale esitazione nei confronti dei vaccini, tra cui variabili sociodemografiche e psicologiche (Murphy et al., 2021).

L’identificazione di coloro che hanno più probabilità di essere esitanti o resistenti al vaccino permette di ottimizzare le risorse a disposizione e focalizzare lo sforzo comunicativo, incrementando l’efficacia delle campagne di sensibilizzazione e quindi raggiungendo un tasso di immunizzazione più alto in minor tempo.

Inoltre, la comprensione dei fattori che influenzano la scelta di acconsentire o meno alla vaccinazione permette di agire in modo mirato sulle barriere che ostacolano l’adesione al vaccino (MacDonald, 2015). Ad esempio, sfatando false credenze e promuovendo una maggiore consapevolezza sul tema, oppure agendo sui valori personali che posso favorire l’adesione, come l’altruismo.

Lo scopo dello studio condotto da Auxologico e diretto dalla Dott.ssa Barbara Poletti, (Neuropsicologa, Responsabile Centro Neuropsicologia UO Neurologia e Stroke Unit - Auxologico San Luca), è quindi contribuire all’identificazione di queste variabili per quanto riguarda il vaccino COVID-19, raccogliendo informazioni attraverso un questionario on-line.

Il questionario dura 15 minuti e la partecipazione è anonima e volontaria.

Grazie per il vostro tempo!

COMPILA IL QUESTIONARIO