Osteopatia Diabetica

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

Osteopatia Diabetica

Prof. Iacopo Chiodini

Responsabile Centro Diabetologia

Responsabile Centro Osteoporosi

Responsabile Centro Malattie del Metabolismo Osseo e Diabete - U.O. Endocrinologia e Malattie del Metabolismo - Auxologico San Luca

CHE COS'È L'OSTEOPATIA DIABETICA?

Il diabete e l'osteoporosi sono patologie molto diffuse e spesso tra loro associate nei soggetti di età media e avanzata.

L’associazione tra le due patologie può essere spiegata da alcuni fattori di rischio comuni come la ridotta attività fisica e un’alimentazione non corretta, ma recenti studi hanno mostrato come il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2 possano influenzare negativamente il tessuto scheletrico e possano determinare un aumento del rischio di frattura (fino a 6 volte nel paziente con diabete mellito di tipo 1 e fino a 1.5-2 volte nel paziente con diabete mellito di tipo 2).

Nel diabete di tipo 1 la mancanza del raggiungimento del picco di massa ossea in età giovanile e uno stato infiammatorio cronico sono considerate le cause principali dell’aumentata fragilità scheletrica.

Nel diabete di tipo 2 la maggiore facilità alle cadute e un effetto tossico dell’iperglicemia cronica sul tessuto osseo sono i principali determinanti del danno scheletrico.

COME SI EFFETTUA LA DIAGNOSI?

Le difficoltà diagnostiche nell’identificare i soggetti a rischio di frattura sono maggiori nei pazienti con diabete di tipo 2.

Infatti, nel diabete di tipo 1 la densità minerale ossea, che si misura con la densitometria ossea (MOC) è spesso ridotta e può essere considerata certamente un buon indice del rischio di frattura.

Al contrario, i soggetti con diabete mellito di tipo 2  presentano una densità minerale ossea normale o addirittura aumentata e quindi in questi pazienti una MOC normale non esclude un rischio di frattura aumentato. 

Attualmente, nei pazienti con diabete di tipo 1 e di tipo 2 di durata maggiore di 10 anni, con necessità di elevate dosi di insulina, con compenso glicemico cronicamente non adeguato e con basso indice di massa corporea (<19 kg/m2) e/o con complicanze croniche e/o con malattia cardiovascolare è indicata l’esecuzione di una densitometria ossea lombare e femorale, di una radiografia vertebrale per morfometria, volta ad escludere fratture vertebrali asintomatiche, e degli esami biochimici di metabolismo osseo.

COME SI CURA L'OSTEOPOROSI NEL DIABETE?

Nel paziente diabetico, in particolare se affetto da osteoporosi o se con aumentato rischio fratturativo, è fondamentale che l’assunzione di calcio con la dieta sia adeguata e che i livelli di vitamina D siano nella norma ed eventualmente una terapia di supplementazione con calcio e vitamina D deve essere consigliata.

Allo stesso modo, un’attività fisica regolare è fondamentale in questi pazienti.

Ad oggi, la scelta della terapia farmacologica dell’osteoporosi nel paziente diabetico non può basarsi su dati della letteratura chiari, poiché pochi studi sono stati focalizzati su questo aspetto.

Tuttavia, l’efficacia antifratturativa della terapia con antiriassorbitivi, come l’alendronato, o teriparatide nel paziente diabetico sembra essere simile a quella nel paziente non diabetico. 

Alcuni farmaci utilizzati per la terapia del diabete come i glitazonici e le sulfaniluree sono stati associati a un incremento del rischio di frattura, mentre altri come la metformina e gli incretino-mimetici sembrano avere un effetto protettivo.

Di conseguenza la scelta della terapia ipoglicemizzante nel paziente diabetico dovrebbe tener conto del profilo di rischio di frattura del paziente stesso.

In conclusione, l’osteopatia diabetica deve essere considerata una possibile complicanza cronica della malattia diabetica e come tale deve essere diagnosticata e trattata.

LA CURA DELL'OSTEOPATIA DIABETICA

Auxologico dispone di due Centri Osteoporosi: il Centro Clinico e di Ricerca di Metabolismo Osseo e Diabetologia (con sedi a Milano in Auxologico Ariosto e Auxologico Pier Lombardo e a Meda, presso Auxologico Meda) e il Centro Osteoporosi di Auxologico Villa Caramora a Verbania.

Dedicati a soddisfare tutte le esigenze dei pazienti affetti da osteoporosi e da altre malattie metaboliche delle ossa, in termini di diagnosi, prevenzione, cura e riabilitazione, sono riconosciuti a livello internazionale come punto di riferimento in questo settore.

Ciascun Centro svolge infatti sia attività clinica, proponendo al paziente servizi sanitari di alta qualità e specializzazione, sia attività scientifica contribuendo al lavoro della comunità internazionale con un costante lavoro di aggiornamento e ricerca.

Il Centro di Diabetologia, afferente al Centro Clinico e di Ricerca di Metabolismo Osseo e Diabetologia, offre un intervento ambulatoriale per tutti i pazienti con diabete di tipo 1 e 2 e per le persone a rischio di diabete.

L'équipe ha  una particolare esperienza nella diagnosi e nella cura del diabete e dell'osteoporosi di adulti e bambini.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI