Salta al contenuto principale

Meningite

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

  Meningite

CHE COS’È LA MENINGITE?

La meningite è l’infiammazione delle meningi, le membrane che avvolgono e proteggono il cervello e il midollo spinale. L’infiammazione è molto spesso causata dall’infezione di agenti patogeni, come virus, batteri, funghi e parassiti. La forma più diffusa è quella virale, ed è anche quella con un decorso più rapido e favorevole. La meningite batterica, in particolare quella causata dall’infezione di Neisseria meningitidis (meningococco), è invece la più pericolosa, perché può lasciare conseguenze permanenti e complicanze gravi, e in alcuni casi può avere esito letale in pochi giorni (meningite fulminante). Per questo la vaccinazione contro diversi sierotipi di meningococco (A, B, C, Y, W) è raccomandata ai bambini entro il primo anno di età, agli adolescenti, agli adulti con scarse difese immunitarie e a chi vive in comunità.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA MENINGITE?

I sintomi iniziali della meningite negli adulti e nei bambini possono spesso essere confusi con quelli di un’influenza, ma peggiorano generalmente nell’arco di 2-3 giorni. I sintomi delle diverse forme di meningite sono i medesimi, qualunque sia il fattore scatenante. I più frequenti negli adulti sono:

I sintomi di meningite nei neonati sono:

  • irritabilità;
  • pianto incessante;
  • rigidità del corpo e del collo;
  • rigonfiamento della fontanella;
  • sonnolenza e difficoltà a svegliarsi.

Il periodo di incubazione della meningite infettiva varia tra 3 e 6 giorni per la forma virale, tra 2 e 10 giorni per la forma batterica. La trasmissione dell’infezione può avvenire nei giorni immediatamente precedenti alla manifestazione dei sintomi e durante la fase acuta.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA MENINGITE E COME SI TRASMETTE?

I microrganismi in grado di causare la meningite vengono trasmessi per via respiratoria, attraverso le goccioline di saliva emesse con tosse e starnuti o mentre si parla.  La meningite virale, chiamate anche asettica, può essere causata da diversi microrganismi, soprattutto enterovirus, herpesvirus e virus influenzali. Gli agenti patogeni responsabili della maggioranza dei casi di meningite batterica sono invece il meningococco (Neisseria meningitidis), lo pneumococco (Streptococcus pneumoniae) e l’emofilo (Haemophilus influenzae) di tipo B.  I microrganismi solitamente raggiungono le meningi attraverso il flusso sanguigno, ma in alcuni casi provengono da altri siti di infezione vicini; la meningite può rappresentare infatti una complicanza di una sinusite o di un’otite, oppure di una frattura del cranio. Le meningiti da funghi o parassiti sono invece piuttosto rare.

Esistono anche forme di meningite non infettiva, che si possono sviluppare per esempio in seguito all’assunzione di alcuni farmaci o come complicanza di alcune patologie, per esempio il lupus eritematoso sistemico o la neurosarcoidosi.

COME SI CURA LA MENINGITE?

La meningite virale guarisce da sola nella maggior parte dei casi, nel giro di 7-10 giorni. Possono essere prescritti farmaci per ridurre i sintomi, come la febbre o il mal di testa. Se la meningite è stata causata da un virus dell’herpes, è disponibile un farmaco antivirale.

La meningite batterica necessita invece di una tempestiva terapia antibiotica specifica per il ceppo batterico responsabile dell’infezione.

LA MENINGITE SI PUÒ PREVENIRE?

Per prevenire la meningite da meningococco è possibile sottoporsi alla vaccinazione contro diversi sierotipi di questo batterio. In Italia sono disponibili il vaccino coniugato contro il meningococco C, il vaccino coniugato tetravalente che protegge dai sierogruppi A, C, Y e W, e il vaccino contro il meningococco B. Sono disponibili anche vaccini che possono proteggere dall’infezione da parte dell’emofilo tipo B e dello pneumococco, che come detto possono causare una meningite. Gli effetti collaterali gravi di questi vaccini in adulti e bambini sono rarissimi e non vi sono controindicazioni, salvo una grave reazione allergica a uno qualsiasi dei componenti del vaccino o dopo una precedente dose. Quando si identifica una meningite da meningococco, per prevenire il diffondersi della malattia è importante rintracciare tutti i contatti stretti dell’ammalato per sottoporli a sorveglianza sanitaria e valutare la necessità di effettuare la profilassi antibiotica.

VACCINI IN AUXOLOGICO

Il Servizio Vaccini è offerto a Milano nella sede Auxologico Procaccini.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Articolo realizzato in collaborazione con Clorofilla-Editoria Scientifica.


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).