Sovrappeso, obesità, diabete e Covid 19: Auxologico in uno studio internazionale

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

Sovrappeso, obesità, diabete e Covid 19: Auxologico in uno studio internazionale

La rivista scientifica Diabetes Care ha pubblicato i risultati dello studio internazionale multicentrico "Diabetes and Overweight/Obesity Are Independent, Nonadditive Risk Factors for In-Hospital Severity of COVID-19: An International, Multicenter Retrospective Meta-analysis" a cui ha contribuito anche IRCCS Auxologico.

Questa collaborazione internazionale aveva lo scopo di verificare se sovrappeso, obesità o diabete mellito avessero un ruolo indipendente nel favorire il rischio di un'evoluzione peggiore della malattia da Covid-19, e se il rischio legato all'indice di massa corporea fosse modificato dalla presenza o meno del diabete mellito.

I dati raccolti in 18 centri sparsi in 5 continenti diversi sono particolarmente solidi dal punto di vista statistico perché riguardano 7544 pazienti di etnie differenti di cui 65% circa erano in sovrappeso.

I pazienti in sovrappeso, obesi o con diabete avevano un rischio aumentato di circa il 50% di dovere ricorrere a supporto ventilatorio non-invasivo, e del 20% circa di dover essere intubati. Tuttavia queste condizioni non si associavano con un aumento significativo del rischio di morte fra i pazienti ospedalizzati.

«Interessante è stata anche l'osservazione che il diabete non rappresenta un rischio aggiuntivo nel paziente già in sovrappeso», commenta il Prof. Luca Persani, Direttore U.O. Endocrinologia e Malattie del Metabolismo e del Laboratorio di Ricerche Endocrino-Metaboliche che, con la Dott.ssa Camilla Torlasco e il Dott. Davide Soranna, tutti di Auxologico, hanno collaborato allo studio.

«Auxologico ha partecipato fornendo le informazioni cliniche riguardanti i pazienti malati di Covid-19 ricoverati nel periodo marzo-maggio 2020 nei presso i propri centri di cura intensiva e semintensiva. Questi dati sono stati inviati dopo essere stati analizzati come singolo centro, e messi in comune con i dati provenienti dagli altri 18 centri da 11 paesi  (2 a Milano, Auxologico e Fatebenefratelli, 2 in Svizzera, 1 in Austria, 4 in Olanda, 1 in Danimarca, 1 in Norvegia, 1 in Cina, 1 a Singapore, 1 in Indonesia, 1 in Sud Africa, 3 in USA). Questi dati sono poi stati finalmente analizzati dal centro promotore della ricerca dell'Università di Melbourne in Australia».

LEGGI L'ARTICOLO SCIENTIFICO

ENDOCRINOLOGIA IN AUXOLOGICO

L’Endocrinologia e le Malattie del Metabolismo rappresentano un’area di eccellenza riconosciuta di Auxologico, che in questo campo svolge fin dalle sue origini, nel 1958, una vasta e articolata attività clinica e scientifica.

Auxologico offre visite endocrinologiche per adulti e pediatriche, esami diagnostici avanzati, terapie all'avanguardia per tutte le malattie endocrinologiche, anche di interesse chirurgico, e una presa in carico completa del paziente anche nella fase di follow up, nelle numerose sedi sul territorio lombardo e piemontese. 

RICERCA PER CURE EFFICACI E PERSONALIZZATE

La direzione universitaria di gran parte delle Unità Operative, le numerose collaborazioni scientifiche nazionali e internazionali e la messa a punto di percorsi diagnostici e terapeutici multidisciplinari per il trattamento di malattie endocrinologiche e metaboliche complesse, fanno di Auxologico un punto di riferimento riconosciuto a livello nazionale e internazionale in questo ambito.

Gli endocrinologi di Auxologico si occupano a 360° di prevenzione, diagnosi e trattamento di disfunzioni ormonali e malattie del metabolismo, disordini della fertilità, della nutrizione e della crescita, malattie della tiroide.

I CENTRI DI ALTA SPECIALIZZAZIONE

Particolare esperienza rivestono le seguenti aree cliniche, oggetto di studi e ricerche degli scienziati di Auxologico: