Salta al contenuto principale

Psoriasi

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

  Psoriasi

A cura di

Dott.ssa Cecilia Garutti

Staff Servizio Dermatologia

CHE COS’È LA PSORIASI?

La psoriasi è una patologia infiammatoria della cute a carattere cronico recidivante, su base genetica e condizionata dal sistema immunitario caratterizzata da una proliferazione delle cellule dell’epidermide che si manifesta con chiazze eritematose (rosse) e ricoperte di squame di colore grigio-argenteo, localizzate prevalentemente su gomiti e ginocchia, cuoio capelluto ma anche in altre sedi corporee.

La psoriasi non è una malattia contagiosa e alterna periodi in cui i sintomi si intensificano a momenti in cui sono molto lievi (andamento cronico recidivante).
Può presentarsi in varie forme, la cui gravità varia da persona a persona: in alcuni casi può manifestarsi con poche chiazze, mentre in altri le lesioni possono essere diffuse a tutto il corpo tanto da influenzare notevolmente la qualità della vita.

QUALI SINTOMI HA LA PSORIASI?

Il sintomo tipico della psoriasi è la presenza sulla pelle di placche secche e arrossate, ricoperte da squame grigio argentee. Le diverse forme di psoriasi hanno però manifestazioni caratteristiche.

  • Psoriasi a placche (o psoriasi volgare), la forma più frequente, caratterizzata da chiazze di dimensioni variabili, localizzate perlopiù su gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e parte bassa della schiena(regione lombo-sacrale), ma che possono apparire ovunque. Le chiazze talvolta danno prurito e dolore e in alcuni casi si possono presentare delle fessurazioni che possono anche sanguinare. Le chiazze a livello del cuoio capelluto possono confluire a formare una calotta pruriginosa al cui interno possono osservarsi delle lesioni da grattamento.
  • Psoriasi guttata, più frequente nei bambini e nei giovani, si presenta con lesioni a forma di goccia che appaiono prevalentemente su porzione superiore del tronco (petto) e arti superiori e inferiori (braccia e gambe). Spesso questa forma si associa ad infezioni faringo-tonsillari (più frequente da streptococco).
  • Psoriasi pustolosa, che si manifesta quindi con pustole amicrobiche e che generalmente evolve in crosta giallastre. Può manifestarsi in forma localizzata o generalizzata.
  • Psoriasi inversa, caratterizzata da macchie rosse, lisce al tatto e senza desquamazione, che si formano nelle pieghe inguinali, sottomammarie, alla piega interglutea e ai cavi ascellari
  • Psoriasi che interessa anche le unghie (psoriasi ungueale). Le alterazioni più frequenti interessano la lamina ungueale con depressioni (unghia a ditale da cucito o pitting) che crescono in modo anomalo e irregolare, con strie trasversali e possono presentare anche variazioni di colore, sollevamento dell’unghia tanto da staccarsi dal letto ungueale.
  • Psoriasi eritrodermica, forma molto rara, caratterizzata da lesioni estese a tutto il corpo caratterizzata da eritema(rossore) diffuso, fine desquamazione, fissurazioni.I sintomi in questa forma sono: prurito, senso di freddo, limitazione nei movimenti e malessere.

In ultimo l’artrite psoriasica che si manifesta con rigidità, dolore e gonfiore alle articolazioni e a volte questi possono essere gli unici o i primi sintomi.

COME SI DIAGNOSTICA LA PSORIASI?

Generalmente per la diagnosi è sufficiente una visita dermatologica, durante la quale il medico esegue un esame della pelle per individuare i segni tipici della psoriasi ed escludere altre patologie dermatologiche. In rari casi può rendersi necessaria una biopsia cutanea.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA PSORIASI?

E’ noto che la comparsa della psoriasi è legata a una predisposizione genetica e anche all’influenza di fattori ambientali. E’ stato dimostrato che la psoriasi è sostenuta da un’infiammazione cronica e da alterazioni immunologiche. Fattori genetici interagiscono con fattori scatenanti che portano ad una iperproliferazione e abnorme divisione cellulare per cui le cellule (cheratinociti) si accumulano sulla superficie della pelle, formando le chiazze tipiche della psoriasi.

I fattori scatenanti più frequenti della psoriasi comprendono:

  • tabagismo ed esposizione al fumo passivo;
  • abuso di alcol;
  • assunzione di alcuni farmaci;
  • agenti infettivi quali ad esempio lo streptococco;
  • lesioni della pelle (ferite, tatuaggi, ustioni solari, morsi di animali o punture di insetti);
  • stress.

COME SI CURA LA PSORIASI?

Non esiste al momento una cura definitiva per la psoriasi, ma alcune opzioni terapeutiche possono attenuare i sintomi e migliorare l’aspetto della pelle, fermando la proliferazione accelerata delle cellule cutanee e rimuovendo le squame.

Il trattamento può prevedere una terapia topica, con creme e unguenti, o sistemica, con farmaci somministrati per via orale o per iniezione; inoltre, possono essere indicate la fototerapia, che consiste nell’esposizione della pelle a radiazioni UV, o la balneoterapia, cioè trattamenti con acque termali.

Per individuare l’approccio più efficace nel singolo caso potrebbe essere necessario combinare diversi farmaci o trattamenti. Inoltre, è importante sia seguire la terapia prescritta anche quando le condizioni migliorano, in modo da prevenire il riacutizzarsi della psoriasi, sia effettuare controlli regolari per valutare la necessità di eventuali cambiamenti nella strategia terapeutica.

LA DERMATOLOGIA DI AUXOLOGICO

Il servizio di Dermatologia di Auxologico, attivo nelle sedi di Lombardia e Piemonte, propone visite specialistiche ed esami diagnostici per la diagnosi e la cura delle malattie della pelle e degli annessi cutanei (capelli e unghie) come acne, psoriasi, orticaria, eczemi e altre dermatiti, e per la prevenzione del melanoma (controllo dei nei in epiluminescenza e videodermatoscopia, o mappa dei nevi) e di altri tumori cutanei.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).