Salta al contenuto principale

Asportazione verruca

Pubblicato il 10/03/2017 - Aggiornato il 05/04/2022

Queste informazioni non sostituiscono in alcun modo il colloquio con il tuo medico di fiducia.

Le verruche sono lesioni benigne della pelle causate da un’infezione da papillomavirus umano, molto contagiose. Spesso è difficile eradicarle e tendono a recidivare nel tempo. Come fare allora a trattarle per evitare la loro ricomparsa? 

Che cosa sono le verruche?

Le verruche sono lesioni benigne della pelle causate da un’infezione da papillomavirus umano (HPV), che possono formarsi sul viso e nel resto del corpo, comprese le mucose.

Esistono diverse tipologie di verruca, che si distinguono per la sede in cui si presentano e per il loro aspetto. Le escrescenze, infatti, possono essere tondeggianti, piatte, filiformi, bianche o colorate (grigie, nere, rossastre, marroni).

Le più frequenti sono le verruche comuni, presenti soprattutto nei bambini sulle dita delle mani, e le verruche plantari o palmari, che si sviluppano rispettivamente sotto la pianta e le dita dei piedi e sul palmo delle mani.

Molto comuni anche le verruche ungueali, che si presentano sotto o intorno alle unghie. Le verruche genitali, chiamate anche condilomi, possono invece formarsi su ano, vagina e pene.


Quali sono le cause?

In questi giorni si parla spesso del #HPV, un virus molto diffuso la cui infezione può far sorgere malattie cutanee e...

Posted by Istituto Auxologico Italiano on Wednesday, April 19, 2017

Le verruche sono causate dal papillomavirus umano (HPV), un virus molto comune. Ne esistono più di 120 ceppi in grado di infettare l’uomo e, tra questi, alcuni sono potenzialmente in grado di causare lo sviluppo di alcune forme di tumore, in particolare quello della cervice uterina.

La penetrazione del virus attraverso la pelle è favorita dalla presenza di tagli, graffi e microferite.

I ceppi di HPV responsabili delle verruche genitali, invece, si acquisiscono generalmente attraverso rapporti sessuali.

Le verruche sono contagiose e dolorose?

Le verruche sono molto contagiose. Il virus può diffondersi da persona a persona o da una parte all’altra del corpo di uno stesso individuo attraverso il contatto diretto con la verruca o indiretto attraverso asciugamani, pavimenti delle docce, oggetti contaminati ecc.

Le verruche generalmente non sono dolorose, a meno che non siano situate in zone sottoposte a carico, come le piante dei piedi. In questo caso, possono rendere difficile e doloroso camminare.

I condilomi


Come si possono curare le verruche?

Spesso le verruche regrediscono da sole, ma in alcuni casi possono recidivare, cioè ripresentarsi dopo un certo periodo. Per trattare le verruche sono disponibili diversi rimedi, scelti dal medico a seconda della sede e delle dimensioni della lesione, tra cui:

  • farmaci topici (soluzioni liquide, in gel o in cerotti transdermici) a base di sostanze come l’acido salicilico, che rimuovono progressivamente la verruca;
  • crioterapia, solitamente a base di azoto liquido;
  • laserterapia;
  • diatermocoagulazione, che utilizza una corrente elettrica ad alta frequenza per “bruciare” la verruca.

Prevenire le verruche

È possibile ridurre il rischio di contagio o impedire la diffusione delle verruche adottando alcune norme igieniche, come per esempio:

  • evitare il contatto diretto con le verruche proprie e altrui;
  • evitare di condividere oggetti personali, come asciugamani, forbicine o tagliaunghie, rasoi, scarpe;
  • evitare di camminare scalzi in ambienti umidi e promiscui, come piscine, palestre, docce;
  • igienizzare gli attrezzi in palestra prima di toccarli;
  • evitare di mangiarsi le unghie e di strappare le cuticole.

Il servizio di Dermatologia di Auxologico

Il servizio di Dermatologia di Auxologico, attivo nelle sedi di Lombardia e Piemonte, propone visite specialistiche ed esami diagnostici per la diagnosi e la cura delle malattie della pelle e degli annessi cutanei (capelli e unghie) come acne, psoriasi, orticaria, eczemi e altre dermatiti, e per la prevenzione del melanoma (controllo dei nei in epiluminescenza e videodermatoscopia, o mappa dei nevi) e di altri tumori cutanei.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Contenuto realizzato in collaborazione con Clorofilla


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
18 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).