Disturbi d'ansia e stress

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

Disturbi d'ansia e stress

Dott.ssa Elisa Pedroli

ANSIA E STRESS

Molti di noi sperimentano stati d’ansia o grandi periodi di stress durante la propria vita: basti pensare al numero di volte in cui diciamo cose come “questa situazione mi crea molta ansia”.

Ma come possiamo definire effettivamente l’ansia e lo stress?

L'ansia è uno stato emotivo associato a una condizione di allerta e paura generalmente eccessiva rispetto alla reale situazione.

SINTOMI DELL'ANSIA

I sintomi principali dell'ansia sono:

  • nervosismo; 
  • apprensione;
  • insonnia;
  • apnea;
  • facilità al pianto;
  • palpitazioni
  • debolezza; 
  • crampi allo stomaco.

Generalmente tutti gli individui incappano in sensazioni di ansia, la quale - se adeguatamente motivata - resta una sensazione transitoria e con effetto positivo. Viceversa, gli episodi ansiosi che insorgono senza una reale giustificazione sono all'origine di reazioni eccessive caratterizzanti l'ansia patologica o negativa.

ANSIA E PANICO

Nella maggior parte dei casi l'ansia patologica è accompagnata da attacchi di panico: crisi acute caratterizzate da paura, palpitazioni e comportamenti disordinati e afinalistici.

E LE FOBIE?

Le cosiddette fobie sono invece atteggiamenti di paura reale ma non oggettiva per situazioni contestuali, o animali od oggetti.

L'ANSIA È NATURALE?

L’ansia, tuttavia, non è un fenomeno anormale: si tratta di un’emozione di base che comporta uno stato di attivazione dell’organismo che si attiva quando una situazione viene percepita dal soggetto come pericolosa.

Nella specie umana l’ansia si traduce in una tendenza immediata all’esplorazione dell’ambiente, nella ricerca di spiegazioni, rassicurazioni e vie di fuga, nonché in una serie di fenomeni fisiologici come l’aumento della frequenza del respiro, del battito cardiaco (tachicardia), della sudorazione, le vertigini, ecc..

Quando, però, l’attivazione di tale sistema diviene eccessiva, siamo di fronte a un disturbo d’ansia che può intaccare e complicare la vita di una persona.

QUALI SONO I DISTURBI D'ANSIA?

I disturbi d’ansia conosciuti e chiaramente diagnosticabili sono:

  • Fobia specifica (aereo, spazi chiusi, ragni, cani, gatti, insetti, ecc);
  • Disturbo di panico e agorafobia (paura di stare in situazioni da cui non vi sia una rapida via di fuga);
  • Disturbo ossessivo-compulsivo;
  • Fobia sociale;
  • Disturbo post-traumatico da stress;
  • Disturbo d’ansia generalizzata.

Stando alle indicazioni fornite nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (quinta edizione; DSM–5; American Psychiatric Association, 2013), i disturbi d’ansia differiscono dalla normale paura o ansia evolutive perché sono eccessivi o persistenti (durano tipicamente 6 mesi o più).

COME CURARE L'ANSIA

Si può ricorrere a trattamenti farmacologici per patologie conclamate, quando l'ansia è dovuta a una malattia organica.

In caso di ansia situazionale è necessario che l'individuo superi da sé quel difficile momento, eventualmente può avvalersi per brevi periodi di farmaci ipnotico-sedativi.

In caso di “ansia cronica” si interviene con terapia farmacologica a lungo termine da associare ad un percorso di psicoterapia.

LO STRESS

“Lo Stress psicologico avviene quando un individuo percepisce che la domanda ambientale eccede le sue capacità adattive.” S. Cohen

Il termine stress significa originariamente “pressione” e venne introdotto in medicina per analogia dalla metallurgia, dove indica la pressione che si applica a un metallo per testarne la resistenza.

I fattori stressanti possono essere gravi (come la morte di una persona cara), minori (come il traffico), acuti (per esempio, un incidente), o cronici (come un ambiente di lavoro competitivo).

“La completa libertà dallo stress è la morte. Contrariamente a quanto si pensa di solito, non dobbiamo, ed in realtà, non possiamo evitare lo stress, ma possiamo incontrarlo in modo efficace e trarne vantaggio imparando di più sui suoi meccanismi, ed adattando la nostra filosofia dell’esistenza ad esso” Selye, 1974

Per capire meglio lo stress pensiamo a quando si fa cadere una mela: gli effetti non si manifestano nell’immediato ma aumentano nel tempo.

Lo stress, infatti, quando diviene cronico può portare a problemi cardiaci, respiratori, disturbi gastrointestinali, ormonali, urogenitali e problemi alla pelle.

LA REALTÀ VIRTUALE PER TRATTARE ANSIA, FOBIE E STRESS

Auxologico è stato il primo ospedale al mondo a realizzare il CAVE: un dispositivo che, sfruttando la Telepresenza Immersiva Virtuale, simula in modo estremamente realistico e interattivo situazioni e contesti di vita quotidiana nei quali è possibile riabilitare il paziente.

Grazie a queste nuove tecnologie e al supporto dello psicologo, oggi si possono trattare disturbi psicologici come ansia, fobie e stress.

La terapia è personalizzata a seconda della diagnosi e delle necessità del paziente.

MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA TERAPIA VIRTUALE