Salta al contenuto principale

Macroattività Ambulatoriale Complessa - MAC (Ex Day Hospital)

Prenota subito

Pubblicato il 07/03/2017 - Aggiornato il 15/03/2024

Programmi riabilitativi in centro a Milano presso la sede di Auxologico Capitanio. Cos'è e come si svolge la MAC - Macroattività Ambulatoriale Complessa - che ha preso il posto dell'ex "Day Hospital".

Riabilitazione a Milano, cos'è la MAC

La MAC - Macroattività Ambulatoriale Complessa - dell'Unità Operativa di Riabilitazione Neuromotoria di Auxologico Capitanio (ex-Day Hospital), è un percorso riabilitativo articolato che prevede il coinvolgimento di diverse figure professionali nelle attività di diagnosi e terapia:

  • fisioterapista;
  • logopedista;
  • terapista occupazionale;
  • neuropsicologo;
  • dietista;
  • assistente sociale;
  • infermiere.

I pazienti vengono assistiti da un’equipe medica di specialisti in fisiatria e ricercatori universitari con esperienza pluriennale nella gestione di patologia complesse. 

È possibile accedere al servizio sia tramite il Sistema Sanitario Nazionale che privatamente.


A chi è rivolto il percorso riabilitativo

Durante la MAC - Macroattività Ambulatoriale Complessa (in passato chiamata "Day Hospital", termine ancora oggi largamente in uso) vengono seguiti: 

  • pazienti con patologie neurologiche acute quali l’ictus ischemico o emorragico in continuità con la UO di Riabilitazione Neuromotoria - degenza del medesimo Dipartimento o provenienti direttamente dalle Stroke Unit o dalle UO di Neurologia degli ospedali milanesi;
  • paraparesi o tetraparesi conseguenti ad asportazione di tumori cerebrali o midollari. I pazienti svolgono il loro programma riabilitativo in MAC (Day Hospital) anche in concomitanza di protocolli di radioterapia e/o chemioterapia presso gli ospedali milanesi dove sono stati sottoposti ad intervento chirurgico per la patologia di base;
  • da più di 10 anni vengono gestite patologie neurologiche cronico-degenerative quali la Sclerosi Multipla e la Malattia di Parkinson e patologie rare quali la neuropatia di Charchot-Marie- Tooth, l’atassia di Friedreich, la Malattia di Huntington, le paraparesi spastiche familiari, la sindrome di Canvas (caratterizzata da atassia cerebellare, neuropatia periferica e areflessia vestibolare), la Neurofibromatosi

La durata del programma riabilitativo

I pazienti seguono un percorso quotidiano di circa 3/4 settimane a seconda della patologia, e vengono sottoposti a valutazioni funzionali inerenti le problematiche neuromotorie e cognitive e successivi trattamenti riabilitativi multidisciplinari e personalizzati sulla specifica esigenza e gravità del singolo caso.

Sono compresi all’interno del MAC (Day Hospital) anche esami ematochimici e radiologici e visite specialistiche se inerenti il motivo del trattamento riabilitativo.


mac riabilitativa milano

Come si svolge il programma riabilitativo 

Nel dettaglio, dopo la valutazione il programma riabilitativo viene articolato in:

  • rieducazione del deficit di equilibrio dopo valutazione e misura tramite pedane posturografiche all’avanguardia (pedana con conflitti sensoriali Equitest) e stabilometriche (Balance Master);
  • misura dei deficit motori tramite scale e test prima ed al termine del programma;
  • applicazione di programmi riabilitativi motori con tecniche quali mirror therapy, CIMT, tecnica biofeedback elettromiografico;
  • eventuali tecniche neurofisiologiche quali la tDSC (Stimolazione elettrica con correnti dirette) o la TMS (stimolazione Magnetica Transcranica) per stimolare il recupero del movimento volontario;
  • eventuali infiltrazioni di tossina botulinica - laddove necessario - inserite all'interno di terapie farmacologiche da parte dei medici MAC (e degenza) che si occupano di pazienti affetti da spasticità;
  • valutazione della funzione deglutitoria tramite esame videofluroscopico e trattamento riabilitativo logopedico specifico. Applicazione di elettrostimolazione VitalStim;
  • valutazione della fonazione per i pazienti ipofonia (malattia di Parkinson) e difficoltà nell’emissione vocale;
  • diagnosi e terapia riabilitativa dell’incontinenza e/o urgenza minzionali. Il personale infermieristico è da tempo addestrato ad effettuare una prima parte della valutazione tramite ecografia vescicale pre e post-minzionale ed uroflussimetria. Quando necessario gli stessi medici MAC (e degenza) eseguono un esame urodinamico. Al termine della valutazione il paziente viene sottoposto a trattamento riabilitativo tramite uno specifico programma computerizzato con tecnica biofeedback o con SANS (Stimolazione elettrica del n. Tibiale) per l’urgenza minzionale. Viene gestito anche l’alvo neurologico (frequente nella Sclerosi Multipla o nel caso di lesioni midollari) 
  • valutazione delle ADL (Attività della Vita Quotidiana), confezionamento di ortesi su misura per la mano spastica e prescrizione di ausili in Terapia Occupazionale. Recupero della manualità fine tramite l’utilizzo di tecniche riabilitative specifiche;
  • trattamento riabilitativo dei deficit cognitivi quali afasia, aprassia, eminattenzione, grazie alla collaborazione con il Servizio di Neuropsicologia e Psicologia Clinica diretto dalla Professoressa Nadia Bolognini (Università Milano- Bicocca).

È possibile accedere alla MAC - Macroattività Ambulatoriale Complessa - di Auxologico Capitanio a Milano sia tramite SSN (Sistema Sanitario Nazionale) che privatamente.


MAC, la convenzione universitaria

La MAC - Macroattività Ambulatoriale Complessa di Auxologico ha una convenzione diretta con il Policlinico di Milano e con l’Istituto Neurologico Carlo Besta

L'Unità Operativa di Riabilitazione Neuromotoria - MAC è sede della Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa dell’Università degli Studi di Milano in quanto la responsabile della MAC prof.ssa Laura Perucca è Direttrice della Scuola stessa. Vengono accolti e formati specializzandi italiani e stranieri e tirocinanti di fisioterapia, logopedia e psicologia provenienti dalle università lombarde

Vengono svolti programmi di ricerca sul deficit di equilibrio e sulla fatica, sulla vescica neurologica nella Sclerosi Multipla, sui deficit cognitivi nei pazienti con Malattia di Parkinson, sulla disfagia e su altre patologie.

Contatta la struttura