Fluorangiografia

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

Fluorangiografia

A cura del Pensiero Scientifico Editore

CHE COS’È LA FLUORANGIOGRAFIA?

La fluorangiografia (FAG) è un esame oculare che consente l’esplorazione morfofunzionale del fondo oculare.

A CHE COSA SERVE?

Per mezzo della fluoangiografia è possibile diagnosticare le patologie vascolari dell'occhio, quali, ad esempio, la degenerazione maculare, la retinopatia diabetica, le occlusioni vascolari, il distacco di retina, la retinite pigmentosa.

La fluoangiografia permette una dettagliata esplorazione morfologica e, al tempo stesso, una valutazione funzionale esatta del microcircolo. Attraverso la FAG, infatti, l'oculista è in grado di valutare la velocità del sangue nella retina e nella coroide, la presenza di anomalie della parete dei vasi e la formazione di neovasi.

COME SI PRATICA LA FLUORANGIOGRAFIA?

La fluorangiografia viene effettuata da un tecnico in presenza dell'oculista e di un infermiere con il retinografo, uno strumento ottico simile a una macchina fotografica, davanti al quale il paziente si posiziona.

Viene utilizzato un mezzo di contrasto fluorescente (fluoresceinato di sodio) che, iniettato per via endovenosa , si diffonde lungo i vasi sanguigni. Dopo l'iniezione del mezzo di contrasto, viene scattata una serie di fotogrammi al fine di documentare le successive fasi di perfusione del colorante nelle arterie, nei capillari e nelle vene retiniche. In questo modo, possono essere identificati gli eventuali vasi sanguigni occlusi, le zone di alterata permeabilità vasale nonché tutti i sottili cambiamenti nella parte posteriore dell'occhio.

Allo scopo di favorire l'acquisizione delle immagini, il personale medico invita il paziente a spostare lo sguardo nelle varie direzioni. La durata dell'esame è di circa 10 minuti.

La fluorangiografia è una procedura indolore durante la quale il paziente potrebbe, al massimo, riferire un piccolo fastidio quando l'infermiere inietta il liquido di contrasto, e riportare una sensibilità alla luce causata dal flash utilizzato per l'acquisizione delle immagini.

NORME DI PREPARAZIONE E CONTROINDICAZIONI

La fluorangiografia deve essere effettuata solo dopo aver verificato con adeguate indagini che il paziente non sia allergico al colorante e che al momento dell’esame si trovi in buone condizioni di salute. Qualora il paziente risulti allergico al mezzo di contrasto, l'oculista provvederà alla dilatazione della pupilla con colliri appositi.

La FAG è sconsigliata in gravidanza.

OCULISTICA IN AUXOLOGICO

L'Unità Operativa di Oculistica di Auxologico è in grado di erogare in modo completo tutte le prestazioni volte a preservare la salute e il buon funzionamento dell’occhio in pazienti adulti e nei bambini.

L'impegno del gruppo di oculisti ortottisti è garantire quotidianamente un’assistenza clinica specifica senza perdere mai di vista l’aspetto umano del paziente: dai difetti della vista alle infiammazioni dell'occhio (congiuntivite, cheratite, uveite ecc.), dai problemi tipici dell'anziano (cataratta) al check up del glaucoma e delle malattie degenerative della retina, dai problemi di strabismo e ambliopia alla patologia vitreo-retinica, dalle malattie delle orbite a quelle neuroftalmologiche, con un Centro di Neuroftalmologia ed Elettrofisiologia Oculare unico in Italia.  

Presso tutte le sedi di Auxologico possono essere effettuate visite oculistiche ed esami diagnostici, eseguiti con strumentazioni all’avanguardia.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI