Esame baropodometrico del cammino e dell’equilibrio

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

 Esame baropodometrico del cammino e dell’equilibrio

A cura di

Prof. Luigi Tesio

Direttore U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

CHE COS'È L'ESAME BAROPODOMETRICO DEL CAMMINO E DELL'EQUILIBRIO?

Il nome dell’esame ne rivela la natura: “baro” deriva dalla parola greca che significa “pressione”, “podo” deriva – come è noto – da quella che significa “piede”, “metrico” da quella che significa “misura”.

COME SI SVOLGE?

L’esame consiste nel far camminare per pochi metri il soggetto su una piattaforma sensibile alle forze applicate verticalmente attraverso i piedi.

Di regola vengono richiesti 4 passaggi (2 in ciascuna direzione).

La piattaforma è costituita da migliaia di piccoli sensori di forza, disposti come le tessere di un mosaico. Il piede, applicando pressione sui diversi sensori, ad ogni appoggio lascia una “impronta” virtuale  che viene letta da un computer. 

Il test, molto rapido e del tutto non invasivo, può essere ripetuto facilmente in diverse condizioni: per esempio con e senza calzature, con e senza plantari, a diverse velocità medie di cammino, prima e dopo una cura.

QUALI INFORMAZIONI FORNISCE L'ESAME?

L’esame misura i parametri spazio-temporali del passo: lunghezza, larghezza  e durata del passo destro e sinistro, tempi di appoggio su uno o su due piedi, distribuzione delle pressioni esercitate sulla pianta del piede.

Viene anche misurata la velocità media di cammino

SI PUÒ APPLICARE ALLO STUDIO DELL’EQUILIBRIO IN STATICA?

Sì, specificando che si vuole anche questo test.

Se al soggetto viene richiesto di stare fermo in posizione eretta si possono misurare le oscillazioni del centro di pressione, a occhi aperti e poi a occhi chiusi (test di Romberg), oltre che la distribuzione della pressione sotto la pianta di ciascun piede.

Tuttavia, esistono  test di equilibrio in condizioni dinamiche molto più informativi (in particolare l’EquitestTM e i test su piattaforma Balance Master TM).

QUANDO È INDICATO?

Il test è utile come misura complessiva di risultato dopo un trattamento riabilitativo o dopo un intervento chirurgico, poiché fornisce una immagine sintetica del cammino.

Velocità media, lunghezza dei passi, simmetria spazio-temporale fra passo destro e sinistro, sono tutti utili indicatori di qualità del cammino stesso.

Tuttavia il test  non dà alcuna informazione sui movimenti delle articolazioni né sulle attività muscolari.

Un’analisi più approfondita richiede una vera e propria analisi del cammino (o Gait Analysis). 

È UTILE PER UNA VALUTAZIONE DI EVENTUALI ALTERAZIONI DELLA MECCANICA DEL PIEDE?

In realtà, preso isolatamente, il test  non è molto utile per questa indicazione.

L’esame fornisce una distribuzione delle pressioni plantari sul piano orizzontale ma non ne rivela l’origine.

Il piede esegue complessi movimenti tridimensionali. Di conseguenza i risultati sono difficilmente interpretabili.

Per esempio, l’assenza di appoggio laterale sulla pianta può indicare sia un cavismo sia, al contrario, un piattismo che, attraverso una eccessiva pronazione dell’articolazione fra astragalo e calcagno, fa “avvitare” l’avampiede verso l’interno fino a scaricarne il lato esterno.

Se si sospettano problemi biomeccanici del piede è meglio far precedere un esame medico o podologico.

COME SI ACCEDE ALL'ESAME?

L’esame è eseguibile in regime sovente privato o assicurativo.

È necessaria prescrizione medica o di operatore professionale della riabilitazione: podologo, fisioterapista, tecnico ortopedico.

È opportuno che il quesito diagnostico sia il più possibile dettagliato. L’esame verrà refertato da medico specialista fisiatra.

LA U.O. DI RIABILITAZIONE NEUROMOTORIA

L’Unità Operativa di Riabilitazione Neuromotoria di Auxologico è finalizzata al trattamento riabilitativo dei disturbi motori, del linguaggio, delle funzioni cognitive, della deglutizione e del controllo vescico-sfinterico.

Sono trattati con programmi riabilitativi specifici i deficit da patologia neurologica e ortopedico-reumatologica.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Segreteria della UO di riabilitazione neuromotoria:
0258218151 - segreteria.uornm@auxologico.it