Salta al contenuto principale

Riabilitazione Vestibolare

Prenota subito

Pubblicato il 18/12/2023 - Aggiornato il 30/01/2024

Cos'è la riabilitazione vestibolare? Scopri i sintomi, la cura e la terapia. In Auxologico presso le sedi di Milano (Capitanio), Meda Riabilitazione e Pioltello

Dott. Antonio Robecchi Majnardi

Direttore U.O. Medicina Riabilitativa - Auxologico Mosè Bianchi

Direttore U.O. Medicina Riabilitativa Ambulatoriale Lombardia

Dott.ssa Alessia Corrado

Staff U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

Dott. Andrea Vetere

Staff U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

Dott. Andrea Cremonesi

Staff U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

Dott. Simone Mercurio

Staff U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

Dott. Andrea Di Luzio

Staff U.O. Riabilitazione Neuromotoria - Auxologico Capitanio

COS'È IL SISTEMA VESTIBOLARE?

Il sistema vestibolare è, insieme alla vista e alla propriocezione, uno dei tre sistemi che permettono il mantenimento dell’equilibrio e dell’orientamento del corpo nello spazio. 

Il vestibolo in particolare è costituito dagli organi dell’orecchio interno che raccolgono le informazioni relative al movimento della testa (e del corpo) nello spazio.

Si compone di cinque organi: l’utricolo, il sacculo e i tre canali semicircolari (anteriore, posteriore e laterale). I primi due raccolgono le informazioni riguardanti la forza di gravità mentre i tre canali semicircolari sono sensibili alle accelerazioni e agli spostamenti della testa nelle tre dimensioni dello spazio.

Queste informazioni vengono poi inviate tramite le vie nervose al sistema nervoso centrale, il quale ha il compito di raffrontarle con quelle degli altri sistemi per produrre una risposta motoria, conosciuta come reazione posturale, che ci permette di mantenere l’equilibrio anche in risposta a perturbazioni.

Una lesione di questo sistema o delle sue vie può portare a patologie vestibolari, indagabili tramite diversi test e manovre. Le cause alla base dei “giramenti di testa” e del “disequilibrio“(difficoltà nel controllo dell’equilibrio) possono essere molteplici e a volte non dipendono dal sistema vestibolare stesso; è il caso delle così dette vertigini da cervicale o delle vertigini da stress.

Tra i sintomi più comuni dei disturbi vestibolari rientrano mancanza di equilibrio, nausea, senso di oppressione alla testa, vertigini e giramenti di testa e nistagmo.


LA RIABILITAZIONE DELLE SINDROMI VERTIGINOSE

Previa valutazione medica specialistica, è possibile identificare alcune sindromi vertiginose sulle quali è utile agire con un trattamento fisioterapico.

Tramite un lavoro globale e multidisciplinare in collaborazione con il medico Fisiatra, Neurologo e il medico Otorinolaringoiatra, previa valutazione della necessità di ulteriori accertamenti ed esami vestibolari, è possibile una presa in carico del paziente per accompagnarlo nel percorso riabilitativo.

L’obiettivo del percorso è quello di riabilitare le funzioni compromesse e, nel caso in cui queste funzioni non siano più recuperabili, di fornire degli strumenti e delle alternative utili a ridurre i sintomi.

Il fulcro della riabilitazione dei problemi vestibolari è la gestione delle vertigini, improvvisi giramenti che possono durare da qualche secondo fino ad alcune ore e possono essere accompagnate da nausea, vomito e perdita di equilibrio. La gestione acuta della vertigine è di competenza medica, ma la riabilitazione nella fase subacuta e cronica può garantire un corretto recupero delle strategie di integrazione delle informazioni vestibolari con quelle visive e propriocettive, al fine di raggiungere un recupero totale o parziale delle strategie di equilibrio.


COME SI SVOLGE UNA SEDUTA DI RIABILITAZIONE VESTIBOLARE?

In assenza di controindicazioni al trattamento, il paziente viene preso in carico dal fisioterapista.

Nel corso della prima seduta, dopo un colloquio e una valutazione, verranno identificati gli obiettivi del trattamento e stilato il programma riabilitativo personalizzato.

Successivamente si svolgeranno delle sedute sia di tipo passivo sia di tipo attivo, volte all’attenuazione della sintomatologia vertiginosa: verranno proposti esercizi di equilibrio statico e dinamico, ad occhi aperti o chiusi, con movimenti di occhi e del capo.

Il fisioterapista, infine, cercherà insieme al paziente delle strategie utili per la riduzione dei sintomi da attuare nella vita quotidiana ed esercizi da poter eseguire a domicilio in autonomia per consolidare i miglioramenti acquisiti.


RIABILITAZIONE VESTIBOLARE, CI SONO CONTROINDICAZIONI?

Non ci sono controindicazioni assolute. Tuttavia la visita medica specialistica (del Fisiatra, dell'Otorinolaringoiatra o del Neurologo) provvederà a verificarne l'assenza.


IN QUALE SEDE DI AUXOLOGICO VIENE EFFETTUATA LA SEDUTA?

Il trattamento viene effettuato presso le sedi di Auxologico Capitanio nella città di Milano, in Auxologico Meda Riabilitazione e in Auxologico Pioltello.

Prenota