Salta al contenuto principale

Dott.ssa Gabriella Malfatto


Responsabile Centro Insufficienza Cardiaca - U.O. Cardiologia - Auxologico San Luca

1991 - oggi
Dal 1991, anno in cui ha iniziato la collaborazione presso l’Ospedale San Luca dell’Istituto Auxologico Italiano, la Dott.ssa Malfatto ha maturato una lunga esperienza nel campo della gestione dei pazienti cardiopatici cronici, sia in ambito ambulatoriale che in Day Hospital, collaborando alla creazione di metodologie di follow-up sistematico, e più di recente di networks di teleassistenza e telemonitoraggio (ICAROS-FIRB, Telemonitoraggio regionale, telemonitoraggio dei devices e delle pressioni del circolo polmonare).

La Dott.ssa Malfatto è Responsabile della Macroattività Ambulatoriale Intensiva (M.A.C.) e di Co-responsabile del Centro per lo studio e la cura dell’insufficienza cardiaca.

1988 - 1991
Ha svolto attività clinica e di ricerca presso il Centro di Fisiologia Clinica e Ipertensione dell’Università degli Studi di Milano.

1981 - 1986
Ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di Ricerche Cardiovascolari del Centro Cardiologico Monzino.

1986 - 2004
La Dott.ssa Malfatto ha conseguito la specializzazione in Medicina Interna (1986) e in Cardiologia (1998) presso l’Università degli Studi di Milano.

Nella stessa Università, ha conseguito nel 2004 il Dottorato di Ricerca in Fisiopatologia Cardiovascolare.

1986 - 1988
Ha trascorso un periodo formativo come PostDoctoral Research Scientist in Farmacologia cardiovascolare ed elettrofisiologia cellulare presso la Columbia University a New York, NY (USA).

L'attività di ricerca della Dott.ssa Malfatto si è sempre orientata sulla fisiopatologia del controllo del circolo. Le prime esperienze sperimentali hanno analizzato i riflessi cardiovascolari e gli effetti cellulari delle catecolamine; in seguito, ha applicato l’analisi della variabilità della frequenza cardiaca allo studio delle alterazioni del controllo autonomico nella cardiopatia ischemica e nello scompenso cardiaco, e alla modulazione indotta in tali indici dal training fisico.  

Attualmente, la linea di ricerca seguita dalla Dott.ssa Malfatto, in collaborazione con i colleghi della Divisione di Cardiologia dell’Istituto Auxologico, si rivolge alle nuove modalità di trattamento e follow-up dei pazienti con scompenso cardiaco e all’approfondimento di aspetti fisiopatologici quali la disfunzione diastolica, le alterazioni della ventilazione durante sforzo, l’attivazione neuroumorale, il ruolo dell’anemia e della congestione polmonare nell’indurre alterazioni ventilatorie durante esercizio.

La Dott.ssa Malfatto partecipa come Responsabile di U.O. agli studi epidemiologici osservazionali della rete GICR-IACPR sulle caratteristiche e sugli outcomes clinici nei pazienti che effettuano riabilitazione cardiovascolare, e a ricerche farmacologiche e registri osservazionali su farmaci innovativi nell’ambito dello scompenso cardiaco (Levosimedan, Istaroxime, LCZ-696).


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).