Visita gastroenterologica

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

 Visita gastroenterologica

A cura di

Dott.ssa Marzia Rossi

Staff Servizio Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Dott.ssa Chiara Francesca Caparello

Responsabile Servizio Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

COS’È LA VISITA GASTROENTEROLOGICA?

La visita gastroenterologica è una visita medica volta a diagnosticare, prevenire e curare patologie del tratto gastro-intestinale:

  • esofago; 
  • stomaco
  • duodeno;
  • intestino tenue; 
  • colon-retto;
  • pancreas;
  • vie biliari.

QUALI PATOLOGIE È IN GRADO DI RILEVARE E PER CHI È INDICATA?

La visita permette di rilevare o sospettare patologie: del tratto digestivo superiore come il reflusso gastro-esofageo, gastriti croniche o attive, ulcere gastriche o duodenali; dell’intestino tenue come sindromi da malassorbimento (celiachia); del colon, come diverticolosi o diverticoliti, polipi intestinali, malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn o retto-colite ulcerosa); del pancreas come pancreatiti croniche o acute e delle vie biliari come la calcolosi biliare.

È indicata sia a scopo diagnostico-terapeutico per coloro che presentano sintomi che richiamino in modo più o meno diretto patologie del tratto gastro-intestinale (alterazioni dell’alvo come stipsi o diarrea, presenza di muco o sangue nelle fecibruciore retrosternale, dolori addominali, nausea, calo ponderale, inappetenza), sia come prevenzione in pazienti asintomatici che per familiarità per patologie del tratto gastro-intestinale o per età devono essere valutati per esami di screening.

LA VISITA PREVEDE UNA PREPARAZIONE?

Non è prevista alcuna preparazione. È tuttavia sempre importante che il paziente porti con sé accertamenti pregressi (esami delle urine e delle feci, esami ematochimici, radiologici, endoscopici).

COME VIENE EFFETTUATA?

La visita viene effettuata da un medico specialista e si divide sostanzialmente in tre parti:

  1. un colloquio, volto alla raccolta della storia clinica del paziente, dei  precedenti accertamenti e dei sintomi attuali;
  2. una valutazione dello stato generale del paziente con visita dell’addome: osservazione (tipo di conformazione, evidenza di alterazioni cutanee come cicatrici o masse), auscultazione (rilevazione di attività intestinale come peristalsi o di rumori intestinali come borborigmi) e palpazione (presenza di masse, di punti di dolorabilità o di organi ingrossati come il fegato o la milza);
  3. una fase conclusiva: prescrizione di accertamenti necessari (esami ematochimici, radiografie, ecografie, TAC, EGDS, colonscopie) e di eventuale terapia.

SERVIZIO DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA DI AUXOLOGICO

Il Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Auxologico offre un servizio completo per la prevenzione, la diagnosi e la cura degli organi dell'apparato digerente: esofago, stomaco, intestino tenue, colon e retto.

Il Servizio opera nelle sedi di Lombardia e Piemonte, dove è possibile effettuare la visita specialistica gastroenterologica e accedere agli esami diagnostici gastroenterologici.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI