Salta al contenuto principale

Visita gastroenterologica

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

Visita gastroenterologica

A cura di

Dott.ssa Marzia Rossi

Staff Servizio Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Dott.ssa Chiara Francesca Caparello

Responsabile Servizio Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

COS’È LA VISITA GASTROENTEROLOGICA?

La visita gastroenterologica è una visita medica volta a diagnosticare, prevenire e curare patologie del tratto gastro-intestinale:

  • esofago; 
  • stomaco
  • duodeno;
  • intestino tenue; 
  • colon-retto;
  • pancreas;
  • vie biliari.

QUALI PATOLOGIE È IN GRADO DI RILEVARE E PER CHI È INDICATA?

La visita permette di rilevare o sospettare patologie: del tratto digestivo superiore come il reflusso gastro-esofageo, gastriti croniche o attive, ulcere gastriche o duodenali; dell’intestino tenue come sindromi da malassorbimento (celiachia); del colon, come diverticolosi o diverticoliti, polipi intestinali, malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn o retto-colite ulcerosa); del pancreas come pancreatiti croniche o acute e delle vie biliari come la calcolosi biliare.

È indicata sia a scopo diagnostico-terapeutico per coloro che presentano sintomi che richiamino in modo più o meno diretto patologie del tratto gastro-intestinale (alterazioni dell’alvo come stipsi o diarrea, presenza di muco o sangue nelle fecibruciore retrosternale, dolori addominali, nausea, calo ponderale, inappetenza), sia come prevenzione in pazienti asintomatici che per familiarità per patologie del tratto gastro-intestinale o per età devono essere valutati per esami di screening.

LA VISITA PREVEDE UNA PREPARAZIONE?

Non è prevista alcuna preparazione. È tuttavia sempre importante che il paziente porti con sé accertamenti pregressi (esami delle urine e delle feci, esami ematochimici, radiologici, endoscopici).

COME VIENE EFFETTUATA?

La visita viene effettuata da un medico specialista e si divide sostanzialmente in tre parti:

  1. un colloquio, volto alla raccolta della storia clinica del paziente, dei  precedenti accertamenti e dei sintomi attuali;
  2. una valutazione dello stato generale del paziente con visita dell’addome: osservazione (tipo di conformazione, evidenza di alterazioni cutanee come cicatrici o masse), auscultazione (rilevazione di attività intestinale come peristalsi o di rumori intestinali come borborigmi) e palpazione (presenza di masse, di punti di dolorabilità o di organi ingrossati come il fegato o la milza);
  3. una fase conclusiva: prescrizione di accertamenti necessari (esami ematochimici, radiografie, ecografie, TAC, EGDS, colonscopie) e di eventuale terapia.

SERVIZIO DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA DI AUXOLOGICO

Il Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Auxologico offre un servizio completo per la prevenzione, la diagnosi e la cura degli organi dell'apparato digerente: esofago, stomaco, intestino tenue, colon e retto.

Il Servizio opera nelle sedi di Lombardia e Piemonte, dove è possibile effettuare la visita specialistica gastroenterologica e accedere agli esami diagnostici gastroenterologici.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).