Dott. Fabrizio Scotti


Staff U.O. Oculistica - Auxologico Capitanio

2014 - oggi
Consulente divisionale presso l’Unità Operativa di Oculistica dell’Istituto Auxologico Italiano di Milano dove svolge attività clinica, chirurgica e di ricerca.

2012 - 2013
Ha lavorato come consulente divisionale presso il Gruppo Humanitas (Cliniche Gavazzeni di Bergamo e Centro Oculistico a Rozzano).

2006 - 2012
Ha lavorato come consulente divisionale per molti anni presso l’Istituto Scientifico Universitario Ospedale San Raffaele.

2001
Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano.

2006
Specializzazione con lode in oculistica presso l’Università Vita-Salute San Raffaele (Dir. Prof. R. Brancato).

2005 - 2006
Il dott. Fabrizio Scotti ha completato la sua formazione negli Stati Uniti presso l’Harvard Medical School frequentando l’unità di vitreo-retina diretta dal Professor D.J. D’Amico, presso la clinica oculistica del Massachussets Eye and Ear Infirmary.

Si occupa prevalentemente di:

  • oftalmologia generale;
  • oftalmologia pediatrica;
  • retina medica (retinopatia diabetica, vasculopatie retiniche);
  • maculopatie (degenerazione maculare legata all’età, degenerazione maculare miopica, corioretinopatia sierosa centrale, distrofie maculari);
  • chirurgia refrattiva e della cataratta.

Esperto nelle procedure diagnostiche di acquisizione di immagini retiniche (Retinografia, Fluorangiografia, Angiografia al Verde di Indocianina, Tomografia Ottica a Luce Coerente) e delle procedure terapeutiche (Trattamento Fotocoagulativo Laser, Iniezioni Intravitreali, Terapia Fotodinamica, Capsulotomia e Iridotomia YAG laser).

Sempre attento alla ricerca scientifica e all'aggiornamento continuo, partecipa a numerosi protocolli di ricerca internazionali multicentrici nell'ambito della diagnosi e della terapia delle malattie retiniche.

Collabora con il laboratorio dell’ospedale San Raffaele diretto dal Dott. Gianpaolo Zerbini, per attività di ricerca rivolta alla patogenesi e alla prevenzione della degenerazione maculare legata all’età.

Ha partecipato come relatore e istruttore a diversi congressi nazionali ed internazionali ed è autore di articoli pubblicati sulle principali riviste scientifiche.

Membro ordinario nelle seguenti associazioni:

  • Association for Research in Vision and Ophthalmology; 
  • Associazione Medici Fotografi Italiana; 
  • European Society of Retina Specialist;
  • Società Oftalmologia Italiana;
  • AIDO.

2014
Vincitore di un finanziamento dal Polo Nazionale per uno studio intitolato: “Quantification of the number of circulating endothelial progenitor cells (EPCs) and of Vasostatin-1 (VS-1) in the plasma of patients with age-related macular degeneration (AMD). Toward the prevention of the disease”.

2012
“Third prize for Euretina poster competition” (Euretina Winter Meeting).

2008
GRANT finanziato dal “Polo Nazionale di servizi e ricerca per la prevenzione della cecità e la riabilitazione visiva degli ipovedenti” con una ricerca intitolata: “Cellule endoteliali progenitrici nella degenerazione maculare legata all’età”.