Test del DNA fetale (test Aurora)

Array

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

Presso Auxologico è possibile eseguire il test del DNA fetale AURORA, un test prenatale non invasivo che consiste in un semplice prelievo di sangue e che consente di eseguire lo screening precoce di alterazioni cromosomiche fetali. 

QUANDO E PERCHÉ FARE QUESTO ESAME?

Il test del DNA fetale AURORA può essere eseguito a partire dalla 10° settimana di gravidanza per valutare l’eventuale presenza di anomalie cromosomiche nel feto.

CHI PUÒ SOTTOPORSI AL TEST AURORA?

Il test è eseguibile da tutte le coppie che desiderano maggiori informazioni sulla salute del nascituro. Esistono poi situazioni in cui il test è consigliato:

  • età materna avanzata (>35anni);
  • screening primo/secondo trimestre positivo (Bi/Tri Test);
  • gravidanze in cui è controindicata la diagnosi prenatale invasiva (es. rischio di aborto spontaneo).

Il test AURORA è disponibile per gravidanze singole o gemellari che derivino sia da concepimento naturale che da tecniche di fecondazione assistita.
Il test è consigliato anche alle gestanti sotto i 35 anni, perché i dati statistici dimostrano che il 60% dei casi di bambini affetti da Sindrome di Down avvengono tra donne giovani.

LE CARATTERISTICHE E I VANTAGGI DI AURORA

Perché scegliere AURORA rispetto ad altri test del DNA fetale da sangue materno?
Il test AURORA si avvale della migliore tecnologia oggi disponibile. I test vengono effettuati negli Stati Uniti presso i laboratori di Illumina Inc., società leader nel mondo per la produzione di apparecchiature e reagenti per il sequenziamento del DNA.
Il test AURORA utilizza la tecnologia di sequenziamento massivo parallelo (MPS) dell’intero genoma umano, a differenza di altri test disponibili che, invece, impiegano una strategia investigativa mirata.

Questo produce i seguenti vantaggi:

  • maggiore sensibilità (>99,9%) e riduzione della frequenza dei falsi positivi (<0.1%);
  • specificità più elevata e riduzione della frequenza dei falsi negativi (<1%);
  • performance elevate: Aurora è il test con il più basso tasso di ripetizioni,1 test nullo ogni 1000;
  • risultati chiari: aneuploidia “rilevata” o “non rilevata” e non più percentuali di rischio.

QUANTO È ACCURATO IL TEST?

La sensibilità del test AURORA è superiore al 99,9% (riferito alle trisomie più frequenti, cioè Sindrome di Down e Sindrome di Edwards).

PERCHÉ È DIVERSO DAI TEST DI SCREENING?

Il test AURORA non è simile ai test di screening del primo e secondo trimestre. Questi test di screening di primo e secondo trimestre misurano infatti i livelli di alcune proteine rilasciate dalla placenta e che, associati ad alcuni dati biologici, esprimono una percentuale di rischio per la presenza di specifiche anomalie cromosomiche. La loro sensibilità rispetto al test AURORA è molto bassa ed è compresa tra il 60 ed il 90%.

AURORA rileva invece, attraverso l’analisi del DNA fetale libero circolante, eventuali aneuploidie dei cromosomi 9,13,16,18,21 X e Y e le principali microdelezioni.

COME SI EFFETTUA IL TEST IN AUXOLOGICO?

Il test AURORA si esegue dopo il colloquio con un genetista medico, e consiste in un prelievo di sangue.
I risultati sono consegnati dal genetista in occasione del colloquio post test, da prenotare all'uscita del prelievo, a distanza di 2 settimane dal prelievo (a partire dal 2° lunedì successivo al test). 

INFORMAZIONI

Per informazioni riguardanti l’esecuzione del test e le procedure per la prenotazione chiamare lo 02 619112575 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 o scrivere a genemol@auxologico.it.

SCARICA LA BROCHURE