Tampone per il coronavirus: come funziona, quali alternative

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

La rapida diffusione dell'epidemia di COVID-19 ha causato la crescente necessità di diagnosi rapida dell'infezione da parte del nuovo coronavirus responsabile della sindrome respiratoria, per evitarne l’ulteriore diffusione attraverso il contenimento dei soggetti positivi.

COME SI DIAGNOSTICA L’INFEZIONE DA CORONAVIRUS?

I test diagnostici per la conferma dell’infezione da COVID-19 in Lombardia sono oggi eseguiti in diversi Laboratori, sia pubblici che privati accreditati, comunque autorizzati e coordinati dalla Direzione Welfare regionale.

La gestione avviene in questo modo per non disperdere energie e risorse di materiale diagnostico (che purtroppo sono molto limitate) e rilevare in modo omogeneo i risultati e i dati che ne emergono per poter elaborare risposte migliori ed efficaci.

CHI PUÒ FARE IL TAMPONE?

In tale contesto di scarsità di risorse, le linee guida regionali, che si stanno via via aggiornando, candidano all’esecuzione dei test solo alcune fasce di popolazione e di operatori sanitari.

POSSO RICHIEDERLO COME PRIVATO?

Non è oggi, possibile richiedere un test per Coronavirus Sars-Cov-2 da parte di un singolo cittadino.

COME FUNZIONA IL TAMPONE?

In questo momento in Lombardia viene eseguita la ricerca dell’RNA virale, ché è presente nella fase iniziale e acuta della malattia, con metodiche di biologia molecolare.

L’analisi si effettua sulla base di un tampone, il quale è sottoposto a particolari metodiche molecolari che identificano con precisione il genoma virale nei secreti respiratori (le sostanze espulse attraverso la respirazione) del paziente sintomatico.

LEGGI ANCHE: IL CORONAVIRUS SPIEGATO DAL PNEUMOLOGO

CI SONO ALTERNATIVE AL TAMPONE?

Sono in commercio molti kit per la determinazione di anticorpi diretti contro gli antigeni del virus presenti nel sangue.

I TEST SIEROLOGICI

Questi test, detti sierologici, sono comunemente usati per la ricerca di anticorpi generati dall’organismo in risposta ad un'infezione: la presenza di questi anticorpi indica che il paziente è - o è stato - colpito da un determinato agente patogeno.

Di solito questi test rappresentano un valido approccio diagnostico sierologico nei confronti di molte infezioni (sia virali che batteriche che parassitarie).

La diversa tempistica in cui compaiono le varie classi di anticorpi (Immunoglobuline IgM, IgA e IgG) e la loro evoluzione infatti rappresenta un valido indicatore per confermare la presenza di un’infezione in atto o pregressa.

In Auxologico è possibile effettuare i test sierologici quantitativi.

 TEST SIEROLOGI IN AUXOLOGICO

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL CORONAVIRUS

PRENOTA
LA PRESTAZIONE

Prenota