Salta al contenuto principale

Obesità: attività fisica per contrastare il Covid

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

A cura di

Dott. Paolo Fanari

Direttore U.O. Pneumologia e Riabilitazione Pneumologica - Auxologico Piancavallo

COVID-19: MAGGIOR MORTALITÀ NELLE PERSONE OBESE

L’obesità è una condizione che generalmente limita la capacità di lavoro e predispone a varie comorbilità e malattie, tra le quali l’infezione da Codid-19 e le sue complicanze.

Il Covid-19 comporta, nei pazienti obesi, una maggior mortalità a causa di diversi fattori fra cui predomina il fallimento della catena respiratoria cellulare.

L’esercizio fisico insieme alla dieta sono determinanti nella gestione e riabilitazione dei soggetti obesi, anche se il dibattito sull'intensità e la durata dell’allenamento è ancora aperto. La soglia anaerobica è il limite dell'attività fisica al di sopra del quale si incomincia ad accumulare acido lattico nel sangue.

IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DI AUXOLOGICO PER SOGGETTI OBESI 

Gli specialisti di Auxologico, coordinati dal Dott. Paolo Fanari, Direttore U.O. Pneumologia e Riabilitazione Pneumologica di Auxologico Piancavallo, in base a una loro revisione della letteratura scientifica e alla loro esperienza riabilitativa culminata in diversi studi riguardanti questo argomento, hanno proposto un programma di allenamento su misura per i soggetti con obesità.

Nel programma hanno indicato, in particolare, la corretta intensità dell'esercizio fisico nel contesto riabilitativo e sottolineato i potenziali benefici del lavoro, al di sopra della soglia anaerobica.

Aggiungere infatti periodi di esercizio fisico al di sopra della soglia anaerobica può migliorare:

  • lo smaltimento di acido lattico;
  • lo smaltimento di ioni idrogeno, fattori che predispongono i soggetti obesi affetti da Covid-19 a insufficienza multiorgano;
  • la secrezione ormonale dell’ormone della crescita (GH) che gioca un importante ruolo immunomodulatorio.

L’esercizio fisico aerobico a lungo termine può migliorare la riduzione della leptina contribuisce alla cosiddetta tempesta citochinica che spesso prelude a un esito negativo dell’infezione da Covid-19.

Gli specialisti di Auxologico propongono un programma di allenamento a moderata intensità e al di sotto della soglia anaerobica con, alla fine della sessione di esercizio, un carico di lavoro al di sopra della soglia anaerobica, per cogliere i benefici di entrambi gli esercizi.

In questo modo, la propensione del soggetto con obesità ad andare incontro a gravi conseguenze in caso di infezione da Covid-19, può essere contrastata e le sequele sistemiche e cardiorespiratorie, che possono verificarsi dopo tale infezione, possono essere superate.

I soggetti con comorbilità associate all’obesità dovrebbero evitare l’esercizio fisico ad alta intensità.

LEGGI LA PUBBLICAZIONE SCIENTIFICA

U.O DI PNEUMOLOGIA E RIABILITAZIONE PNEUMOLOGICA

L’Unità Operativa Pneumologia e Riabilitazione Pneumologica dell’Ospedale di Piancavallo offre diversi livelli di assistenza:

  • visite specialistiche ed esami diagnostici per malattie di natura pneumologica presso il poliambulatorio di Villa Caramora (Verbania), dove collabora anche all'attività del Centro di Medicina del Sonno;
     
  • ricoveri diagnostici-riabilitativi presso l'Ospedale di Piancavallo per il trattamento di pazienti affetti da malattie respiratoriespecialmente associate a obesità con l'obiettivo di risolvere o ridurre l’entità della patologia alleviandone i sintomi e migliorando le prestazioni fisiche e la qualità di vita.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI


Oltre 60 anni di
ricerca e cura
Oltre 60 anni di
ricerca e cura

Dal 1958 Auxologico opera nei settori della ricerca biomedica e dell'assistenza sanitaria di alta specializzazione per assicurare ai pazienti le cure più aggiornate ed efficaci.

16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania
16 sedi in
Lombardia, Piemonte, Lazio e Romania

Una rete integrata di strutture ospedaliere, ambulatoriali e di ricerca dedicata ai pazienti, dai più giovani agli anziani.

1.300.000
Persone/Anno
1.300.000
Persone/Anno

La fiducia dei pazienti si traduce ogni anno in 4 milioni di prestazioni ambulatoriali e in 178.000 giornate di ricovero erogate da oltre 1800 professionisti sanitari.

Salute
accessibile
Salute
accessibile

Garantiamo un servizio di elevata qualità clinica, per tutti, sia con il Servizio Sanitario Nazionale sia in regime privato con diverse soluzioni (Tariffa Smart, Convenzioni, Plus).