Ecografia: tutto quello che vuoi sapere

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

A cura di

Dott. Franco Cernigliaro

Responsabile di servizio Servizio Diagnostica per Immagini

CHE COS’È L’ECOGRAFIA? IMPLICA RADIAZIONI?

L’ecografia è un’indagine diagnostica non invasiva che non utilizza radiazioni ma innocui ultrasuoni che si propagano per tessuti e organi.

COME SI SVOLGE L’ECOGRAFIA E CHI LA ESEGUE?

L’esame è eseguito da un medico esperto che fa scorrere sulla zona del corpo da indagare - senza alcun dolore - una sonda lubrificata da un gel a base d’acqua per una durata di circa 15 minuti.

COSA SI VEDE?

È possibile indagare praticamente tutto il corpo umano, ad eccezione dello scheletro e con dei limiti per il polmone e l’intestino.

L’esame è particolarmente utile per la valutazione degli organi dell’addome come fegato, pancreas, milza, apparato urinario, utero ed ovaie e prostata nell’uomo, ma anche nella valutazione dei tessuti molli come la tiroide, la mammella o nello studio di muscoli e articolazioni.

ECOGRAFIA, RISONANZA O RADIOGRAFIA?

L’ecografia è un esame di primo livello, tuttavia in molti casi risulta conclusivo - specie se effettuato da un medico esperto - e solo nei casi dubbi bisogna ricorrere alla tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (RM).

QUANTI TIPI DI ECOGRAFIA ESISTONO?

Più che di tipi di ecografia, è opportuno parlare di applicazioni.

Molto noto è ad esempio lo studio della donna in gravidanza che permette di osservare lo sviluppo dell’embrione e del feto.

Applicazioni speciali sono invece gli esami con sonde indocavitarie, transrettali o transvaginali per la valutazione accurata rispettivamente della prostata e dell’utero e delle ovaie.

Una particolare applicazione dell’ecografia eseguita con il color Doppler permette inoltre di valutare buona parte dei vasi sanguigni.

C’È UNA PREPARAZIONE PRIMA DELL’ECOGRAFIA?

L’unica preparazione richiesta è il digiuno di otto ore se l’ecografia deve essere eseguita agli organi dell’addome superiore e la vescica piena se l’esame interessa anche l’addome inferiore.

CI SONO CONTROINDICAZIONI?

Non esiste nessuna controindicazione all’esecuzione dell’esame e l’assenza di effetti collaterali la rende particolarmente indicata nei controlli precauzionali come ad esempio nel check up.

DOVE FARE L'ECOGRAFIA: IL SERVIZIO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DI AUXOLOGICO

Il Servizio di Diagnostica per Immagini di Auxologico effettua ogni anno oltre 350.000 esami, garantendo un servizio completo e di elevata qualità, eseguito da specialisti radiologi esperti con le strumentazioni più avanzate e performanti presenti sul mercato.

Il servizio di Diagnostica per Immagini è presente in tutte le sedi di Auxologico, ed è a disposizione dei pazienti ricoverati e dei pazienti ambulatoriali.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

PRENOTA
LA PRESTAZIONE

Prenota