La Dieta Mediterranea: uno stile di vita

Torna indietro

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

A cura di

Dott.ssa Cecilia Invitti

Direttore U.O. Endocrinologia e Malattie del Metabolismo - Ariosto - Auxologico Ariosto

CHE COSA SI INTENDE PER DIETA MEDITERRANEA?

La dieta mediterranea è uno stile di vita.

“La dieta mediterranea, (dal termine greco díaita che significa stile di vita) è un insieme di abilità, conoscenze, rituali, simboli e tradizioni, che vanno dal paesaggio alla tavola.

Mangiare insieme è il fondamento dell'identità culturale e della continuità delle comunità in tutto il bacino del Mediterraneo.

La dieta mediterranea enfatizza i valori dell'ospitalità, della vicinanza, del dialogo interculturale e della creatività, e uno stile di vita guidato dal rispetto per la diversità".

Si tratta di un modello incentrato su alimenti vegetali tipici del bacino del Mediterraneo quali:

  • frutta;
  • verdura;
  • cereali integrali non raffinati;
  • legumi;
  • noci e semi;

A essi si aggiungono pesce e olio d'oliva come principale fonte di grassi.

Ma parte integrante della dieta mediterranea è anche uno stile di vita attivo.

Nel corso dei secoli è rimasta quasi costante nel tempo, a riprova della sua validità, e oggi la dieta mediterranea è un modello dietetico di rilevanza internazionale, incluso nella Lista dei beni culturali immateriali dell'UNESCO.

BENEFICI DELLA DIETA MEDITERRANEA

Siamo quello che mangiamo: oggi è anche la scienza a dirlo.

Il primo studio a evidenziare i vantaggi della dieta mediterranea (Seven Countries Study), fu condotto in sei paesi, su oltre 12.000 uomini tra 40 e 59 anni, da un gruppo di studiosi guidati dal Dott. Ancel Keys.

Lo studio dimostrò che gli uomini che vivevano nel sud Europa erano protetti dalle malattie cardiache per il loro stile di vita, la cui componente più importante era proprio la dieta.

Sono state proprio le caratteristiche salutari della dieta degli abitanti della costa del Mar Mediterraneo ha portare Keys a denominare la loro alimentazione “dieta mediterranea”.

Da allora, si sono susseguiti numerosissimi studi che hanno confermato che la dieta mediterranea contribuisce alla riduzione e prevenzione di diverse  malattie croniche, come obesità, diabete di tipo 2 e diversi tipi di cancro (esofago-stomaco, colon-retto, pancreas, fegato, endometrio, mammella) ed induce benefici sulla depressione, il declino cognitivo legato alla malattia di Alzheimer e le malattie autoimmuni

DIETA MEDITERRANEA O DIETE MEDITERRANEE?

Non c'è una sola dieta mediterranea perché gli alimenti che la compongono sono diversi nei diversi paesi del bacino del Mediterraneo, ci sono però  aspetti comuni tra le diete di paesi come Spagna, Francia, Italia e Grecia, nord dell'Africa e Medio Oriente.

Questi aspetti sono:

  1. basso apporto di grassi saturi da consumo di burro, latte intero e carni rosse;
  2. elevato consumo di grassi monoinsaturi, contenuti principalmente in olio d'oliva;
  3. adeguato apporto di acidi grassi polinsaturi (omega-3) derivati principalmente dal consumo di pesce, molluschi e noci;
  4. basso contributo di proteine derivate da animali terrestri, in particolare carni rosse;
  5. elevato consumo di antiossidanti, presenti in frutta, verdura, vino, olio di oliva vergine, spezie ed erbe aromatiche;
  6. elevato consumo di fibre, dal cibo di origine vegetale come verdure, frutta, cereali integrali, legumi e noci.

Attraverso l’interazione di questi componenti, la dieta mediterranea provoca varie modifiche fisiologiche e del metabolismo, ad esempio: 

  • miglioramento del profilo lipidico;
  • riduzione della pressione sanguigna;
  • riduzione dello stato infiammatorio e della coagulazione;
  • modulazione dell'espressione genica.

In definitiva, queste modifiche determinano una riduzione del rischio di contrarre malattie croniche, maggiore longevità e migliore qualità di vita.

LA RICETTA DELLA FELICITÀ

Ma la dieta mediterranea non è solo una, pur ottima, combinazione di alimenti.

Nelle culture mediterranee i pasti in famiglia o fra amici sono un importante momento di convivialità e rappresentano un'occasione quotidiana per lo scambio e la comunicazione sociale.

La dieta propone infatti di consumare diversi tipi di alimenti accompagnandoli da moderato consumo di vino rosso, godendo il pasto in un'atmosfera calma e rilassata, e associando il tutto alla pratica di attività fisica regolare.

IL CENTRO AMBULATORIALE OBESITÀ DI AUXOLOGICO

Non è sempre facile seguire una dieta equilibrata e uno stile di vita sano, e a volte, anche quando ci si riesce, non sembra sufficiente: In questi casi è fondamentale l'aiuto di uno specialista.

Il Centro Ambulatoriale Obesità di Auxologico Ariosto svolge un'attività clinica di alta specializzazione per il trattamento della grande obesità e delle sue complicanze.

Il Centro garantisce una presa in carico completa con interventi personalizzati per curare la grande obesità e le sue complicanzeche possono portare a problemi di salute anche invalidanti e colpire pesantemente la vita lavorativa e sociale e la sfera affettiva.

IL CENTRO OSPEDALIERO OBESITÀ DI AUXOLOGICO

Dietro prescrizione medica inoltre, quando necessario è possibile richiedere il ricovero presso il Centro Ospedaliero Obesità dell'Ospedale di Piancavallo, che rappresenta un punto di riferimento a livello europeo per la cura e la riabilitazione dell’obesità di adulti, bambini e adolescenti.

La peculiarità dell'approccio di Auxologico alla grande obesità è la personalizzazione della terapia sul problema di salute prevalente associato all'obesità attraverso l'intervento di équipe che lavorano in maniera specialistica sugli aspetti metabolici-nutrizionali, cardiovascolari, pneumologici, osteo-articolari, psicologici ed educazionali. 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI