10 passi per restare in forma anche a Natale

Array

Sei in AUXOLOGICO

APPROFONDIMENTI

Dott.ssa Raffaella Cancello

Staff U.O. Endocrinologia e Malattie del Metabolismo  - Auxologico Ariosto

Ciò che ci fa ingrassare (e dimagrire) è quello che mangiamo tutti i giorni, a tutti i pasti.

Il giorno di Natale è uno, quindi è giusto partecipare al convivio mangiando e facendo piccoli assaggi di tutto ciò che si desidera senza però fare "bis” o addirittura “tris" di ogni portata.

1.       FAI ATTENZIONE AL VINO

L'alcool contiene delle calorie "liquide" e prive di nutrienti (meglio quindi cercare di non superare un calice a pasto).

2.       SII DOLCE... MA CON MODERAZIONE

I dolci natalizi sono ipercalorici (marron glacé, panettoni, pandoro, torroni e cioccolati vari) hanno molti zuccheri e molti grassi, quindi la moderazione e i piccoli assaggi sono sempre l’approccio migliore.

3.      IL "SALTO DEL PASTO" NON È UNO SPORT

Evita di arrivare alla cena, al pranzo o ai buffet di Natale affamato, avendo cioè saltato i pasti precedenti della giornata, soprattutto la colazione. Fare una colazione completa ogni mattina aiuta la gestione della fame nell'arco della giornata.

4.       LE VERDURE SONO IL TUO MIGLIOR ALLEATO

Di fronte a un ricco buffet, se ci si sente molto affamati, è meglio iniziare con snack di verdure fresche: questo ci aiuterà a limitare l'assunzione di cibi più calorici.

5.       MANTIENI IL FOCUS SULLE PERSONE, NON SUL CIBO

I momenti di festa sono sottolineati da cibo diverso dal solito, a indicare il piacere di ritrovarsi e stare insieme a famigliari, amicio colleghi. 

6.       MANGIA PIANO, MANGIA SANO

Mangia sempre lentamente e consapevolmente mantenendo alta la tua attenzione sul cibo. Il nostro corpo impiega circa 20 minuti per rendersi conto che siamo "sazi" e inviare i giusti segnali di sazietà al nostro cervello: più lentamente si mangia - masticando bene - meno si mangia.

7.       L’IMPORTANZA DEL "NO"

Impara aassecondare il senso di sazietà e a rifiutare ulteriore cibo - usando modi gentili, senza che l'ospite si offenda.

8.       MANGIARE È ASSAPORARE

Apprezza il cibo e cerca di distinguere bene consistenze e sapori: la consapevolezza nel mangiare è un modo per rallentare il processo di assumere tanto cibo in poco tempo.

9.       VACANZA NON SIGNIFICA INERZIA

Resta attivo durante le vacanze! Se ce n’è la possibilità, balla sempre alle feste oppure più semplicemente trova il tempo percamminare 30 minuti a piedi ogni giorno o per portare fuori il cane - se è il caso prolungando il solito percorso. Il movimento contribuisce a mantenere il controllo del peso durante un periodo di pasti più ricchi del solito.

10.   E DOPO?

Il giorno dopo un pranzo o una cena abbondante non saltare i pasti e soprattutto ricordati di bere acqua, tè, tisane e prediligere pasti liquidi come minestroni o brodi.

Non mangiare qualcosa soltanto perché ce l’hai in casa e ti spiace buttarla via: tieni solo quello che gradisci di più, da mangiare o condividere il giorno di Natale con amici e parenti.  Magari dona il resto a chi non ha tutta questa abbondanza di cibo, o alle mense dei poveri per la ridistribuzione: è un bel gesto, e ti aiuta a contenere le troppe calorie!